16 ottobre 2009 / 15:49 / tra 8 anni

Borsa Milano chiude debole scia Wall Street, tengono Eni e Mps

MILANO, 16 ottobre (Reuters) - Piazza Affari archivia l‘ultima seduta della settimana con il segno negativo, in linea con il resto d‘Europa. A dettare il passo della giornata sono state soprattutto le notizie macro e societarie provenienti dagli Usa.

Dopo una mattinata all‘insegna del rialzo gli indici milanesi hanno azzerato le perdite intorno a metà seduta sulla scia delle trimestrali di General Electric (GE.N) e Bank of America (BAC.N), per poi estendere le perdite nel pomeriggio dopo la lettura inferiore alle attese dell‘indice di fiducia del Michigan.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB chiude in calo dello 0,77%, l‘Allshare .FTITLMS dello 072x%, il Mid Cap .FTITMC dello 0,06%. Volumi nel finale per circa 3,4 miliardi di euro.

Il benchmark europeo DJ Stoxx 600 perde lo 0,5% mentre a Wall Street i ribassi degli indici si aggirano intorno al punto percentuale.

* ENI (ENI.MI) conferma anche in chiusura il segno positivo, pur sotto i massimi, in un comparto europeo .SXEP sostenuto dal prezzo del petrolio. Ben comprata anche SARAS (SRS.MI) con +6% circa, TENARIS (TENR.MI) guadagna lo 0,4% e ERG (ERG.MI) oltre l‘1%.

* Difende il rialzo anche MPS (BMPS.MI), +0,5% con i trader che citano il recente flusso di notizie sull‘interesse per gli sportelli del gruppo bancario. Banca Akros ha promosso il titolo a “hold” da “buy” dopo l‘incontro ieri con il responsabile del credito della banca.

* Negativi gli altri bancari, come nel resto d‘Europa .SX7P, con ribassi nell‘ordine dell‘1-1,5% per POP MILANO PMII.MI, UNICREDIT (CRDI.MI), BANCO POPOLARE BAPO.MI, INTESA SANPAOLO (ISP.MI).

* In testa al paniere principale BUZZI (BZU.MI), che avanza dell‘1,6%, seguita da CAMPARI CPR.MI, +1,2%.

* STM (STM.MI) lascia sul terreno il 2,5% appesantita ancora da Nokia NOK1V.HE, che ieri ha sorpreso il mercato annunciando un terzo trimestre in rosso.

* Al di fuori del FTSE Mib proseguono le vendite su TISCALI (TIS.MI), in calo del 7,5% dopo il -34% della vigilia, mentre il diritto TIS_r.MI cede il 2% circa.

* SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI chiude positiva (+4,5%) ma ben sotto i massimi con volumi vivaci, dopo la smentita di colloqui in corso tra gli azionisti di riferimento e una cordata per un‘offerta amichevole sulla società media. Centrobanca ritiene poco probabile trovare degli acquirenti “in quanto la struttura finanziaria del gruppo è troppo tirata mentre la visibilità sui ricavi è bassa , con una generazione di cassa molto debole”, si legge in uno studio.

* GEMINA GEMI.MI sale di oltre l‘1% aiutata dalla firma del decreto sulle nuove tariffe aeroportuali, segnala un trader.

* Realizzi su RISANAMENTO (RN.MI) che cede quasi il 14% dopo il +25% circa della vigilia. Ieri i giudici di Milano si sono riservati di decidere sull‘istanza di fallimento mentre la Procura ha deciso di non presentare opposizione al piano di salvataggio.

* Balzo a due cifre per TELECOM ITALIA MEDIA TCM.MI senza che gli operatori citino notizie particolari che possano giustificare il movimento.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below