16 dicembre 2008 / 12:27 / 9 anni fa

Borsa Milano annulla rialzi, debole energia, bene Fiat, banche

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari annulla i guadagni della mattinata in un mercato incerto e con scarsi volumi che sfrutta ogni piccola occasione di rialzo per realizzare qualche profitto.

Con i futures su Wall Street deboli, prevale la cautela in vista di alcuni dati macro americani, la decisione sui tassi Usa in serata e importanti risultati societari come Goldman.

Sul listino milanese pesano i cali degli energetici, mentre si compartano bene alcuni bancari e industriali dopo le deboli prestazioni della vigilia.

“Il clima è sempre incerto e la vicenda Madoff non ha fatto altro che aumentare la sfiducia sui mercati dopo gli enormi sforzi fatti da governi e banche centrali per ristabilire un po’ di serenità e trasparenza”, commenta un trader.

“Si fa molta attenzione alla poca liquidità che c’è in giro e ogni occasione è buona, come il lieve rialzo della mattina, per portare a casa profitti anche con un minimo margine. Ci si prepara anche ad una eventuale ondata di riscatti per l‘effetto Madoff”, aggiunge.

Attorno alle 13,15 l‘indice S&P/Mib .SPMIB sale dello 0,2%, il Mibtel .MIBTEL avanza di un frazionale 0,05%, mentre l‘AllStars .ALLST cede lo 0,12%. Volumi attorno ai 510 milioni di euro.

* Prosegue tonica FIAT FIA.MI (+2%), leggermente migliore dello Stoxx europeo del settore, dopo dati sulle immatricolazioni in Europa di novembre che registrano un forte calo, ma inferiore all‘intero mercato. “Il mercato è positivo sul titolo anche per il tema speculativo sulle alleanze, ma i volumi sono molto bassi”, commenta un trader,

* Tra i bancari spiccano POP MILANO PMII.MI e INTESA SANPAOLO ISPI.MI con rialzi rispettivamente del 2,6% e del 2,5%.

La popolare milanese “è premiata dal mercato per una ritrovata stabilità interna dopo il via libera dei soci alla nuova governance”, dice un operatore che ricorda anche le attese sul piano di riduzione dei costi che dovrebbe delibera oggi il Cda.

Bene anche UNICREDIT (CRDI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI. Sotto tono MEDIOBANCA (MDBI.MI), MPS (BMPS.MI),

* Acquisti su PIRELLI PECI.MI e PRYSMIAN (PRY.MI) in rialzo di oltre il 2,5% circa senza che dalle sale operative giungano spiegazioni particolari. Rimbalza ITALCEMENTI ITAI.MI, (+2,6%) % dopo i recenti ribassi.

* Indietro il settore energetico dopo il progresso di ieri: deboli in particolare SAIPEM (SPMI.MI) (-2,3%) e SNAM (SRG.MI) (-2,2%), cede circa un punto percentuale ENI (ENI.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below