15 aprile 2009 / 11:19 / 9 anni fa

Borsa Milano piatta prima di dati Usa, bene Fiat, MPS, Pirelli

MILANO, 15 aprile (Reuters) - Piazza Affari oscilla attorno alla parità a metà seduta dopo un avvio fiacco brillantemente recuperato per poi tornare a ripiegare in attesa dei dati pomeridiani Usa su prezzi, redditi e produzione industriale.

Indeboliti in avvio dai deludenti risultati trimestrali della svizzera UBS, anche i listini europei si confermano in lieve calo dopo aver tentato un rimbalzo.

L‘impostazione del mercato, secondo gli operatori, resta però positiva e gli indici potrebbero estendere il recente recupero fino ad agganciare i valori di inizio anno.

“Il mercato è molto tecnico e non sembra aver voglia di scendere”, commenta un trader.

Alle 13,10 circa l‘S&P/MIB .SPMIB avanza di 0,2%, dopo un‘oscillazione giornaliera tra -1,4% e +0,8%. Il Mibtel .MIBTEL sale di 0,14% e l‘All Star .ALLST di 0,3%.

* MEDIASET (MS.MI) (+3) beneficia della corsa della controllata spagnola Telecinco TEL5.MC, balzata in borsa sull‘annuncio dell‘intenzione del governo di Madrid di ridurre la pubblicità sulla rete televisiva pubblica. Secondo un analista il mercato, premiando le emittenti private, scommette su una una migrazione - non scontata - degli investimenti pubblicitari dal pubblico al privato.

* Se l‘auto .SXAP in Europa perde l‘1%, FIAT FIA.MI reagisce con un +2,4% alle dichiarazioni rilasciate dall‘AD Sergio Marchionne al principale quotidiano canadese. “E’ piaciuto che abbia ribadito che Fiat non tirerà fuori un soldo, che l‘alleanza con Chrysler si farà solo se i sindacati dicono di sì ai tagli di costi e che la 500 potrebbe sbarcare in Nord America già nel 2010”, commenta un‘operatrice.

* Se alcuni bancari cedono ai realizzi dopo il rally della vigilia, MONTE PASCHI (BMPS.MI) continua a brillare e sale del 3,6% dopo il 6,3% di ieri. Da inizio anno le azioni della banca senese hanno perso il 20%. Bene anche gli assicurativi nonostante il -1% del comparto in Europa .SXIP. FONDIARIA-SAI FOSA.MI sale del 4%, ALLENZA ALZI.MI del 2,4%, GENERALI (GASI.MI) del 2%.

* Rimasta indietro nel rimbalzo che ieri si è esteso dai bancari alla maggioranza dei titoli del listino principale, PIRELLI PECI.MI avanza del 3,3%.

* TISCALI (TIS.MI) cede il 5% dopo il rifiuto del revisore Ernst & Young a dare un giudizio sul bilancio 2008 dell‘Isp a causa delle “incertezze di rilievo” sulla continuità aziendale.

* Si sono astenuti da un giudizio sul bilancio 2008 anche i revisori di EUTELIA EUT.MI. Il titolo cede il 7,5%.

* Di nuovo in asta di volatilità SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI che ieri ha lasciato sul terreno il 50% in un movimento di correzione dopo l‘aumento di capitale che ha sostenuto i corsi azionari. Il titolo, su cui sono ancora vietate le vendite allo scoperto, perde un teorico 25% a 0,24 euro.

* Lievemente positiva FINMECCANICA SIFI.MI dopo l‘annuncio dell‘accordo con la canadese Bombardier.

* In coda al listino BUZZI (BZU.MI) (-2,3%), in linea ad altri cementieri europei <0#.SXOP>.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below