2 settembre 2011 / 10:30 / tra 6 anni

Borsa Milano in netto calo, scendono i ciclici, attesa dati Usa

MILANO, 2 settembre (Reuters) - Mattinata negativa per Piazza Affari e per le altre borse europee, colpite dai realizzi dopo il rimbalzo di questa settimana in vista degli importanti dati mensili sul mercato del lavoro Usa, in agenda alle 14,30 italiane, e del ponte festivo di Wall Street.

Intorno alle 12,25 l‘indice FTSE Mib .FTMIB scende del 2,5%, l‘AllShare .FTITLMS del 2,4% e lo Star .FTSTAR dell‘1,6%. Volumi intorno a 600 milioni di euro.

Intanto lo spread Btp/Bund IT10DE10=TWEB è tornato ad allargarsi spingendo le banche centrali ad acquistare i nostri titoli di stato, segno che l‘attenzione sul nostro debito resta alta all‘indomani della presentazione degli emendamenti del governo alla manovra, bocciata perchè “debole e inadeguata” da Confidustria. In linea le altre borse europee .GDAX .FCHI .FTSE; anche i futures sugli indici Usa sono tutti negativi DJc1 SPc1 NDc1.

“Il mercato è debole ma con volumi contenuti. L‘impressione è più che altro di prese di profitto dopo gli ultimi rialzi in vista anche del weekend lungo negli Usa dove lunedì festeggiano il Labor Day”, dice un analista. “A innescare le vendite sono soprattutto i timori per i dati sull‘occupazione americana di questo pomeriggio, considerati una misura importante per capire lo stato di salute della prima economia del mondo”, aggiunge.

Le vendite colpiscono tutti i settori, ma si accaniscono in particolare sui settori ciclici, protagonisti dei rimbalzi di questi giorni.

* Giù quindi le costruzioni, con BUZZI (BZU.MI) tra i peggiori del listino milanese a -3,7%; -2,2% IMPREGILO IPGI.MI come il comparto europeo .SXOP.

* Scende l‘automotive, il settore più venduto in Europa .SXAP nonostante il balzo delle immatricolazioni del mercato tedesco in agosto. FIAT FIA.MI cede il 3,3%; le sue immatricolazioni in Italia il mese scorso sono scese del 3% circa contro un mercato in lieve crescita, mentre le vendite Chysler negli Usa hanno registrato un forte incremento. Giù anche FIAT INDUSTRIAL FI.MI e PIRELLI PECI.MI.

* Molto debole PRYSMIAN (PRY.MI) che oggi soffre anche un downgrade a “neutral” di un broker estero proprio per la sua esposizione al ciclo economico; ieri invece una banca italiana l‘aveva promossa a “buy” perchè, visti i prezzi, potrebbe essere un buon momento per entrare.

* In calo banche e finanziari, con l‘indice di settore italiano .TRXFLDITPBANK in calo del 2% (-2,7% quello europeo .SX7P).Ribasso oltre il 2% per MPS (BMPS.MI), B.POPOLARE BAPO.MI, UNICREDIT (CRDI.MI), POP MILANO PMII.MI.

* Resistono alle vendite la difensiva PARMALAT (PLT.MI) e BULGARI BULG.MI.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below