23 agosto 2011 / 11:08 / 6 anni fa

Borsa Milano annulla gran parte guadagni su peggioramento banche

MILANO, 23 agosto (Reuters) - A metà seduta Piazza Affari ha annullato gran parte dei guadagni messi a segno in mattinata, a causa del peggioramento del comparto bancario, in una seduta dai volumi sottili.

Il calo dei titoli degli istituti di credito italiani, in controtendenza con un settore positivo a livello europeo, controbilancia il rialzo di Eni sulla scia dell‘arrivo dei ribelli a Tripoli, che sembra preannunciare la fine del conflitto in Libia e la cacciata di Muammar Gheddafi.

“Oggi nel mercato va su tutto ciò che non è finanziario, almeno in Italia” commenta un trader.

Intorno alle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,22% dopo aver registrato un rialzo superiore al 2% nelle prime battute, mentre l‘indice europeo FTSEurofirst .FTEU3 avanza dell‘1,14%. L‘Allshare .FTITLMS guadagna lo 0,33%, lo Star .FTSTAR lo 0,36%. Volumi per 800 milioni di euro circa.

Il futures sul FTSE Mib sale dello 0,24%.

Peggiorano i bancari, in controtendenza con lo stoxx europeo di settore .SX7P (+1,1%). In particolare POP MILANO PMII.MI, dopo i recenti rialzi, e UBI (UBI.MI) sono in asta di volatilità con perdite teoriche rispettivamente del 4,1 e del 2,6%.

INTESA SP (ISP.MI) perde l‘1,6%. Negativi anche gli altri istituti, mentre UNICREDIT (CRDI.MI) è piatta.

Continua la corsa delle società con attività in Libia. ENI (ENI.MI) amplia i consistenti guadagni di ieri e sale del 2,2%, FINMECCANICA SIFI.MI avanza dell‘1%, IMPREGILO IPGI.MI sale dell‘1,1%, così come ANSALDO STS (STS.MI), che ieri aveva registrato un importante balzo in avanti. Secondo un report di Mediobanca, la Libia conta per il 2% del risultato operativo di Finmeccanica, per il 10% del portafoglio ordini di Ansaldo e per il 20% di quello di Impregilo.

FIAT FIA.MI rimbalza, dopo i ribassi registrati nelle ultime sedute, e guadagna l‘1,8%, in sintonia con il settore europeo. Fiat nelle ultime cinque sedute (fino alla chiusura di ieri) ha perso quasi il 22% del suo valore a Piazza Affari. Positiva anche la controllante EXOR (EXOR.MI), mentre FIAT INDUSTRIAL FI.MI è passata in negativo.

CAMPARI (CPRI.MI) guadagna oltre il 3%, sostenuto dall‘upgrade di JP Morgan a “neutral” da “underweight”. Secondo il broker la società può trarre beneficio dal miglioramento della piattaforma di distribuzione e vendita. Il broker inoltre nota che ci sono 500 milioni disponibili per ulteriori acquisizioni e prevede che alcuni brand chiave possano mostrarsi resistenti al rallentamento dell‘economia globale.

TELECOM ITALIA (TLIT.MI) perde lo 0,8%, in controtendenza con il comparto a livello europeo (+1,6%) SXKP. Secondo due trader sul titolo potrebbe pesare la notizia, a cui hanno dato risonanza oggi alcuni quotidiani, dei problemi di Tim Brasil con il fisco brasiliano. “Telecom ha ampiamente sovraperformato nella violenta fase di discesa agostana” sottolinea inoltre uno uno dei due operatori, lasciando intendere che potrebbero esserci delle prese di profitto.

SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI guadagna oltre il 7%. Questa mattina il Sole 24 ore scriveva che sta per entrare nel vivo la trattativa per la ristrutturazione del debito.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below