12 agosto 2011 / 15:57 / tra 6 anni

Borsa Milano consolida rimbalzo, aiutano acquisti su finanziari

MILANO, 12 agosto (Reuters) - Piazza Affari chiude la seduta in netto rialzo, confermando il rimbalzo innescato ieri. La borsa milanese archiviare così una settimana infuocata limitando i danni provocati dalle recenti ondate di panico.

La decisione della Consob di vietare le vendite alla scoperto, in linea ad altre authority, ha contribuito al consolidamento del rally e anche ad infondere un cauto ottimismo, ammettono i trader secondo cui tuttavia accorre molta strada per fare ritornare il sereno.

“La settimana si è chiusa in perdita ma non come si temeva”, dice un‘operatrice.

“Adesso tocca alla politica. Alle dichiarazioni fatte devono seguire fatti concreti, altrimenti tutto questo recupero sarà inutile”, aggiunge.

Alle 19 è in programma il consiglio dei Ministri per la definizione dei dettagli della manovra aggiuntiva.

Stamane la Consob aveva reso noto di aver introdotto un divieto assoluto sulle vendite allo scoperto di titoli finanziari per la durata di 15 giorni. Analoga misura è stata adottata dalle authority di Francia, Belgio e Spagna.

Una mossa che secondo gli analisti è stata soprattutto in ottica preventiva visto che i livelli di scoperto sul mercato italiano erano contenuti entro limiti fisiologici [ID:nLDE70B21G].

Nonostante la volatilità sia in diminuzione rispetto agli eccessi delle ultime sedute i mercati rimangono molto sensibili al flusso di notizie in arrivo come dimostra la pronta reazione in entrambe le direzioni, ai dati macro americani diffusi oggi.

“Il brutto dato sulla fiducia dei consumatori Usa ha fatto ripiegare gli indici ma poi ci siamo ripresi a conferma che il mercato ha voglia di guadagnare il terreno perduto”, ha commentato un trader.

Alla vigilia del lungo week end di Ferragosto l‘indice FTSE Mib .FTMIB guadagna il 4% portando il saldo di tutta la settimana in negativo per un contenuto 0,8%. L‘Allshare .FTITLMS balza del 4,09% mentre il Mid Cap .FTITMC sale del 4,9%. I volumi sono pari a circa 2,5 miliardi di euro.

Sulle borse europee l‘indice benchmark europeo FTSEurofirst .FTEU3 sale del 3,4%.

* A trainare l‘indice milanese sono sopratutto i finanziari i più volatili nelle ultime convulse giornate di borsa e “il comparto soggetto al divieto dello short selling”, ricorda un trader.

In particolare MEDIOBANCA (MDBI.MI) balza del 9,9%, BANCO POPOALRE BAPO.MI, FONSAI FOSA.MI> dell‘8,7%, MEDIOLANUM MED.MI dell‘8,2%, UNICREDIT (CRDI.MI) del 5,6% e GENERALI (GASI.MI) del 6,3%

In Europa il comparto bancario .SX7P e assicurativo .SXIP> segnano rialzi rispettivamente del 4% e del 5% circa.

* In deciso rialzo anche i titoli del comparto automotive, soprattutto FIAT FIA.MI (+5,6%) e e FIAT INDUSTRIAL FI.MI (+5%).

* In fondo a listino principale i titoli più difensivi come gli energetici TERNA (TRN.MI) (+0,14%) TENARIS TNR.MI (+1,5%) accompagnati dai titoli de lusso come BULGARI BLG.MI (+0,078%) e LUXOTTICA (LUX.MI) (+1,3%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below