20 giugno 2011 / 07:21 / 6 anni fa

Borsa Milano cede oltre 2% dopo Moody's, scivola Mps

MILANO, 20 giugno (Reuters) - Avvio pesante per Piazza Affari sulla scia del warning lanciato da Moody’s sull‘Italia.

In avvio l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede il 2,29%, mentre l‘Allshare lascia sul terreno il 2,13%. Le performance italiane sono nettamente peggiori delle altre piazze europee con Londra .FTSE che cede lo 0,87% e Francoforte che perde l‘1,32%.

“E’ l‘effetto Moody‘s”, dice laconico un operatore.

Venerdì in tarda serata Moody’s ha annunciato di aver messo sotto osservazione il rating sovrano dell‘Italia a causa delle strutturali debolezze dell‘economia e della prospettiva di rialzo dei tassi che potrebbero compromettere la crescita e la realizzazione degli impegni di consolidamento fiscale.

* Le banche sono i titoli maggiormente sotto pressione con UNICREDIT (CRDI.MI) e INTESA (ISP.MI) in calo di circa il 2,5%.

* MONTE PASCHI (BMPS.MI) cede oltre il 4,5% nel primo giorno dell‘aumento di capitale con i diritti BMPS_r.MI che perdono il 23%.

* Deboli anche alcuni titoli tradizionalmente più difensivi come SAIPEM (SPMI.MI) e ATLANTIA (ATL.MI). Invariata PARMALAT (PLT.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below