8 giugno 2011 / 16:25 / 6 anni fa

Borsa Milano chiude in calo, vendite diffuse, pesanti Unipol,Mps

MILANO, 8 giugno (Reuters) - Piazza Affari chiude in ribasso di circa l‘1%, appesantita dai timori di un rallentamento della ripresa economica.

Le vendite sono diffuse su tutto il listino. I bancari, sotto pressione sui timori per il debito nell‘area euro, segnano cali non diversi da quelli degli altri settori.

Ieri il presidente della Fed, Ben Bernanke, ha ammesso che la crescita sta rallentando, ma non ha offerto indicazioni su nuove misure di stimolo.

“Tutto il mercato va giù, tutto viene interpretato in modo negativo”, dice un trader.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB ha chiuso in ribasso dell‘1,4% e l‘Allshare .FTITLMS dell‘1,46%. Volumi intorno ai 3 miliardi di euro

* Ribasso di quasi l‘8% per UNIPOL (UNPI.MI), sempre sui timori che investono il settore finanziario. [ID:nLDE75711M]. La compagnia assicurativa bolognese ha detto in una nota stamani di non essere a conoscenza di novità o notizie tali da giustificare l‘andamento del titolo. [ID:nLDE7570PA]

* MPS (BMPS.MI) perde oltre il 3%, dopo l‘annuncio di ieri della decisione di esercitare la delega per un aumento di capitale da 2,471 miliardi di euro. Oggi Goldman ha cercato di collocare presso gli investitori parte delle azioni privilegiate vendute lo scorso primo giugno da parte della Fondazione Mps. Il placement del primo giugno era stato realizzato a 0,8325 euro.

Calo di oltre il 4% per BANCO POPOLARE BAPO.MI, titolo tra i più volatili del settore.

Meno 3% circa anche per AZIMUT (AZMT.MI), POP MILANO PMII.MI e UBI BANCA (UBI.MI).

Secondo un trader, “è sbagliato pensare che una storia sia diversa dalle altre. Gli investitori esteri stanno vendendo e sono preoccupati delle attività italiane rischiose”.

* Cali anche nel comparto energia dove ENEL (ENEI.MI) perde l‘1,5% ma ENI (ENI.MI) contiene le perdite a -0,25%.

* Sotto pressione il gruppo FIAT FIA.MI con EXOR (EXOR.MI) che lascia sul terreno oltre il 3%.

* Nel listino principale solo BULGARI BULG.MI è positiva. Il mercato guarda alla quotazione di Hermes salita ai massimi da sette mesi nei giorni scorsi. Sul mercato ci sono speculazioni secondo le quali Bernard Arnault potrebbe essere interessato ad aumentare la sua partecipazione in Bulgari, acquistando sul mercato.

* TELECOM ITALIA MEDIA TCM.MI chiude in ribasso del 3% circa dopo un andamento molto volatile. Il titolo ha cominciato a salire dopo le dichiarazioni dell‘AD alla stampa sulla possibilità di un cambio della proprietà dell‘azienda. La società ha cercato di raffreddare le attese, affermando prima che si tratta “di mere ipotesi di lavoro” e che quindi non c’è nulla di concreto, oggi smentendo indiscrezioni di stampa su un delisting. Il titolo ha beneficiato ieri anche del possibile arrivo di Michele Santoro a La7 con il suo programma televisivo che fa prevedere un aumento dell‘audience e quindi dei contratti pubblicitari.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below