2 giugno 2011 / 07:38 / tra 7 anni

Borsa Milano parte negativa, pesa WS,giù Fiat e Ubi,bene energy

MILANO, 2 giugno (Reuters) - Avvio di seduta negativo a Piazza Affari, anche se con un passo leggermente meno lento rispetto agli altri mercati europei, sulla scia del brusco calo di Wall Street ieri. Gli umori degli investitori risentono sia dei timori sull‘andamento dell‘economia negli Stati Uniti sia del downgrade di Moody’s ieri sulla Grecia.

Intorno alle 9,25 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,49% e l‘Allshare lo 0,47 .FTITLMS.

“Mi sembra che oggi i mercati siano intonati verso il ribasso, vedremo se riusciranno a recuperare qualcosa nel corso della seduta”, osserva un trader.

Penalizzate le banche, in particolare INTESA SP (ISP.MI) cede l‘1,2%, mentre UBI (UBI.MI) arretra del 2,6% a 5,13 euro con volumi sotto la media. Ieri la banca ha stabilito in 3,808 euro il prezzo unitario delle azioni offerte in opzione in sede di aumento di capitale fino a un massimo di un miliardo di euro. “Il titolo risente del prezzo a sconto”, dice una trader.

* Giù anche FIAT FIA.MI in ribasso dell‘1,4%. “E’ un calo che colpisce nonostante i dati sulle immatricolazioni di nuove auto a maggio di ieri siano aumentate del 3,58% rispetto allo stesso periodo del 2010 e la quota Fiat si attesti al 30,1%”, dice un broker. A livello europeo il settore Auto cede l‘1,8%.

* Comprati i titoli del settore energetico, come TENARIS (TENR.MI) (+0,84%), TERNA (TRN.MI) (+0,59%), SNAM (SRG.MI) (+0,24%) ed ENEL (ENEI.MI) (+0,29%).

Giancarlo Navach

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below