4 maggio 2011 / 10:23 / tra 6 anni

Borsa Milano azzera ribasso a metà mattina,forte Fiat Industrial

MILANO, 4 maggio (Reuters) - Mini colpo di reni per Piazza Affari, che abbandona il segno meno per attestarsi poco sopra la parità a metà mattina, parallelamente ad un generale miglioramento degli indici europei.

La seduta odierna è dominata dalla corsa di FIAT INDUSTRIAL FI.MI innescata dal ritorno di ipotesi di cessione su cui il Lingotto non ha voluto commentare. Brillano di luce riflessa FIAT FIA.MI - che risale anche sulla scia delle immatricolazioni sui mercati Usa e brasiliano dopo la debolezza di ieri - e la holding della famiglia Agnell EXOR (EXOR.MI).

Il benchmark italiano intorno alle 12,15 ora italiana avanza dello 0,1%, leggermente meglio del FTSEurofirst 300 (-0,3%).

Il derivato sul Ftse Mib continua ad essere respinto dalla resistenza poco sopra i 22.000 punti oltre la quale sarebbero possibili estensioni rialziste e continua a muoversi sopra 21.900/850.

* Bancari a due velocità con BANCO POPOLARE BAPO.MI ben comprata mentre restano indietro INTESA SP (ISP.MI) e UNICREDIT (CRDI.MI); sullo sfondo, il comparto europeo viaggia piatto.

Nelle sale operative non risulta nessun motivo particolare che giustifichi la forza del Banco Popolare: un gestore parla genericamente di ricoperture mentre un operatore ricorda le dichiarazioni dell‘AD Pierfrancesco Saviotti che in occasione dell‘assemblea di sabato ha escluso la conversione del convertibile “soft mandatory”.

* Giornata positiva per le utilities con A2A (A2.MI) e SNAM RETE GAS (SRG.MI) che guadagnano almeno un punto percentuale, mentre i guadagni sono più timidi per ENEL (ENEI.MI) e TERNA (TRN.MI).

* Tonica anche TELECOM (TLIT.MI) in sintonia con le tlc europee nel giorno in cui annuncia i risultati la controllata TELECOM ITALIA MEDIA TCM.MI (+0,75%).

* PARMALAT (PLT.MI) stabile in tenue rialzo allineata ai 2,6 euro per azione offerti da Lactalis.

* Lettera sui cementieri con ITALCEMENTI ITAI.MI che cede quasi il 2% nel giorno in cui il secondo player mondiale Holcim HOLN.VX ha presentato una trimestrale inferiore alle previsioni. BUZZI UNICEM (BZU.MI) arretra di circa mezzo punto percentuale nel giorno in cui la controllata Dyckerhoff ha annunciato un miglioramento della perdita netto a 17 milioni a fronte di un fatturato consolidato in accelerazione del 48%.

* Maglia nera per LOTTOMATICA LTO.MI, declassata oggi da Citigroup a “sell”.

* Rialza la testa TENARIS (TENR.MI) e anche altri titoli sensibili alle oscillazioni del petrolio come ENI (ENI.MI) e SAIPEM (SPMI.MI) fanno meglio dei concorrenti europei del settore oil and gas .SXEP.

* Fuori dal paniere principale vola POLTRONA FRAU PFGI.MI che festeggia l‘intesa strategica con Haworth negli Usa dalla quale si aspetta un giro d‘affari di 20 milioni di dollari nei prossimi cinque anni. Pesante INDESIT IND.MI, che estende le perdite della vigilia. Per gli analisti i rincari delle materie prime pesano sull‘outlook del produttore di elettrodomestici.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below