4 aprile 2011 / 15:58 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude positiva, meglio le banche, balzo Fondiaria

MILANO, 4 aprile (Reuters) - A Piazza Affari gli indici chiudono in lieve rialzo, con alcune banche che risalgono dai minimi dopo diverse sedute al ribasso.

Salgono Exor e Fondiaria, rialzi più contenuti per i titoli delle società interessate alle nomine.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,18%, l‘Allshare .FTITLMS dello 0,22%. Volumi a 2,2 miliardi di euro.

* INTESA SANPAOLO (ISP.MI) chiude positiva (+0,9%) dopo i ribassi della scorsa settimana con le prime indiscrezioni su un aumento di capitale da 5 miliardi di euro. L‘aumento dovrebbe aumentare il Tier 1 ratio di 150 punti base, dicono gli analisti. Il ratio dovrebbe così salire vicino al 10%, livello che le autorità potrebbero considerare un punto di riferimento per le grandi banche.

* MPS (BMPS.MI) arretra dell‘1,8%. Per l‘istituto senese la stampa del weekend ha indicato un aumento di capitale che potrebbe superare i 2 miliardi. “Stimiamo un core Tier 1 ratio del 6%... Riteniamo che il mercato continuerà a focalizzarsi su un possibile aumento di capitale, che la mossa di UBI Banca potrebbe aver accelerato”, dice un analista.

* UNICREDIT (CRDI.MI) arretra dell‘1,6%, nonostante sabato scorso l‘AD, Federico Ghizzoni, abbia detto che l‘istituto ha capitale sufficiente. L‘analista ritiene improbabile che Unicredit ricorra adesso al mercato, “se lo farà, sarà nella seconda parte dell‘anno”.

* Giù anche le popolari, con il BANCO POPOLARE BAPO.MI e POP MILANO PMII.MI in calo dell‘1 e dell‘1,8%. Al momento l‘unica banca ad avere annunciato un aumento di capitale è UBI (UBI.MI) che cede il 2%.

* La promozione di Goldman Sachs a “buy” da “neutral” premia PRYSMIAN (PRY.MI) che balza del 2,57%, fra i migliori del paniere principale.

* Ancora acquisti FONDIARIA-SAI FOSA.MI in rialzo di oltre il 2% dopo i recenti ribassi.

* EXOR (EXOR.MI) in rialzo, ma senza la spinta delle controllate. FIAT FIA.MI e FIAT INDUSTRIAL FI.MI chiudono stabile e in rialzo dello 0,7%.

* Qualche acquisto sui titoli che oggi saranno protagonisti della tornata delle nomine ai vertici: ENEL (ENEI.MI) sale dell‘1%, ENI (ENI.MI) dello 0,5%, FINMECCANICA SIFI.MI dell‘1,4%. EDISON EDN.MI -0,26%.

* Ripiega PARMALAT (PLT.MI) (-0,9%), mentre cala, almeno temporaneamente, l‘appeal speculativo. Sul titolo ci sono prese di beneficio dopo l‘annuncio dello spostamento dell‘assemblea a giugno in attesa di capire come prenderà corpo la cordata italiana che dovrebbe contrapporsi ai francesi di Lactalis.

* Tra i titoli minori, FIERA MILANO (FIMI.MI) in rialzo dalle prime battute accelera dopo le dichiarazioni dell‘AD a Reuters, che parlano di cedola nel 2011, poi torna un po’ indietro. Il titolo, già in rialzo prima dell‘intervista è salito fino a +4,8% e ha chiuso +1,7% a 4,3 euro. Volumi superiori alla media, ma intorno ai 70.000 pezzi.

* Balzo di ZUCCHI (ZUCI.MI) sospeso al rialzo nel corso della seduta mentre il gruppo ha incontrato gli analisti. L‘aumento di capitale già deliberato è atteso per settembre-ottobre, ha detto l‘AD Matteo Zucchi.

* Buona giornata anche per la penny stock CELL THERAPEUTICS (CTIC.MI) finita +3,8% mentre ha pubblicato su una rivista medica i risultati di fase I e II di test sul pixantrone in una applicazione sul LNH.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below