16 marzo 2011 / 11:42 / 7 anni fa

Borsa Milano peggiora con Europa, pesano banche, bene Parmalat

MILANO, 16 marzo (Reuters) - Piazza Affari si indebolisce ulteriormente, accodandosi al resto dell‘Europa e sotto il peso dei titoli bancari.

Sui mercati continua a pesare l‘incertezza legata al Giappone, oltre al downgrade del Portogallo di due notch ad A3.

“Bisogna vedere l‘impatto nel medio-lungo termine che avrà il rallentamento dell‘economia giapponese sulla crescita mondiale. Per ora è circoscritto ma sono diversi i settori esposti, come il lusso, che assorbe dal Giappone il 10% dei consumi, o l‘automative”, osserva un operatore.

Secondo un altro trader, il downgrade del Portogallo non ha conseguenza diretta sui bancari italiani, alle prese con altre questioni, come i risultati - vedi il movimento odierno di Intesa Sanpaolo - o la saga Premafin.

Attorno alle 12,30 l‘indice FTSE/Mib .FTMIB cede lo 0,78%, così come l‘AllShare .FTITLMS lo 0,66%. Il MidCap .FTITMC perde un marginale 0,11%, nel paniere spicca il balzo di Sorin. Volumi per un controvalore di circa 1,8 miliardi di euro.

* PARMALAT (PLT.MI) rimane salda al vertice del FTSE Mib. Un titolo che rimane molto speculato, ricorda un trader, in vista dell‘assemblea che dovrà rinnovare il cda. “Qualcosa succederà e quindi la gente continua a comprare”, dice. Corrado Passera, AD di Intesa Sanpaolo, ha confermato che per il rinnovo del cda ci sarà una lista promossa dalla banca e capeggiata dall‘attuale AD Enrico Bondi. Secondo la stampa, Intesa avrebbe anche messo in rampa di lancio una cordata italiana, guidata da Granarolo. “Riteniamo che Parmalat sia una importante azienda italiana e quindi se si potrà fare qualcosa... Però non c’è nulla di annunciabile oggi”, il commento di Passera oggi. [ID:nLDE72F110]

* INTESA SANPAOLO (ISP.MI) pesante dopo le vendite che ieri sono piovute sul titolo dopo la pubblicazione dei risultati 2010. L‘istituto guidato da Corrado Passera è stato oggetto di diversi tagli di target price da parte dei broker. Un dealer spiega che al mercato non sono piaciuti i margini annunciati dalla banca. Un broker italiano, in una breve nota, scrive: “Chiudono peggio delle attese il margine di interesse e i costi”. Un altro broker afferma di “non vedere spazio per miglioramenti della performance operativa, con la debolezza dei ricavi e una struttura dei costi giù efficiente”.

* Deboli le altre banche, in Europa .SX7P in calo dell‘1,6%. Piatto BANCO POPOLARE BAPO.MI: l‘istituto ha chiuso un contenzioso con l‘Agenzia delle entrate, che dovrebbe produrre un effetto pari a 166 milioni sull‘utile 2010.

* Sale di oltre l‘1% ENEL GREEN POWER EGPW.MI: Mediobanca ha incrementato l‘obiettivo di prezzo.

* ENEL (ENEI.MI) e le altre utilities rimbalzano in linea con il comparto europeo .Sx6P. In una breve nota a commento dei risultati 2010, un broker italiano scrive che Enel “ha mandato un messaggio forte su un‘ulteriore riduzione dell‘indebitamento... sul consolidamento della presenza nei mercati core e sulla crescita legata allo sviluppo in America Latina, Russia e nelle rinnovabili”.

* Si indeboliscono insieme al mercato BUZZI UNICEM (BZU.MI) e ITALCEMENTI ITAI.MI, in mattinata sostenute dall‘aumento dei rispettivi target price da parte di Credit Suisse.

* Dopo diversi giorni di sell-off, recupera l‘automotive, con FIAT FIA.MI, PIRELLI PECI.MI ed EXOR (EXOR.MI) in evidenza. Pesante FIAT INDUSTRIAL FI.MI.

* Incerte PREMAFIN PRAI.MI e FONDIARIA-SAI FOSA.MI: chiuso il capitolo Groupama si attende un intervento delle banche a favore della galassia Ligresti con un ruolo di primo piano per Unicredit

* Segno meno per gli energetici, con ENI (ENI.MI), SAIPEM (SPMI.MI) e TENARIS (TENR.MI) che arrancano. Stoxx petrolifero .SXEP in calo dello 0,5%.

* Brillanti titoli tradizionalmente difensivi come ANSALDO ST (STS.MI) e LOTTOMATICA LTO.MI.

* IMPREGILO IPGI.MI positiva nella giornata in cui pubblicherà i risultati 2010.

* Debole GENERALI (GASI.MI), che oggi renderà noti i conti dell‘anno passato.

* Tra le small e mid cap, PININFARINA (PNNI.MI) sale dell‘1,6% dopo che Vincent Bollorè ha ribadito l‘intenzione di entrare nel capitale.

* Brilla SORIN SORN.MI che beneficia dell‘avvio della copertura, con ‘buy’, da parte di Jefferies.

* Balzo di MONDO TV (MTV.MI): il gruppo ha firmato un accordo con Turner Broadcasting Asia.

* EUROTECH (E5T.MI) positiva: dopo aver comunicato i risultati 2010, in un‘intervista a Reuters l‘AD Roberto Siagri ha detto di vedere il ritorno all‘utile quest‘anno. Un broker in una nota riferisce di “risultati 2010 leggermente meglio delle attese”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below