28 febbraio 2011 / 10:25 / 7 anni fa

Borsa Milano appesantita da bancari, bene Telecom, giù Fiat

MILANO, 28 febbraio (Reuters) - Borsa Milano rimane in terreno negativo, comportandosi leggermente peggio degli altri azionari, a causa della debolezza marcata dei bancari, titoli ‘pesanti’ nel listino italiano.

Sul comparto pesano oggi in particolare le dichiarazioni sabato, al Forex, del governatore di Bankitalia, il quale ha esortato gli istituti italiani a procedere con i rafforzamenti dei ratio patrimoniali anche tramite aumenti di capitale. “Il tema oggi è rappresentato dalle banche e noi facciamo peggio dell‘Europa per il loro peso nel listino. In generale però c’è poca pressione di vendita sul mercato”, osserva un operatore.

Intorno alle 11 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,27%, l‘Allshare .FTITLMS perde lo 0,17%, entrambi gli indici migliorano rispetto ai primi scambi. L‘indice delle midcap .FTITMC si porta in positivo aiutato soprattutto da EDISON EDN.MI. Volumi di poco superiori a 600 milioni di euro.

* I sei peggiori titoli del FTSE Mib sono tutti bancari - UNICREDIT (CRDI.MI), INTESA SP (ISP.MI), MPS BMSP.MI, BANCO POPOLARE BAPO.MI, MEDIOBANCA (MDBI.MI), MEDIOLANUM MED.MI - appesantiti dalle parole di Draghi sabato, spiegano dalle sale operative. “Le affermazioni del governatore rafforzano la nostra opinione e cioè che le possibilità che alcune banche procedono a ricapitalizzazioni stanno aumentando”, è scritto in una nota Mediobanca. Il comparto europeo perde l‘1,3% circa .SX7P.

* Tonica TELECOM ITALIA (TLIT.MI) dopo i risultati di venerdì migliori delle attese, spiega un trader, sottolineando il superamento di quota 1,10 euro per l‘ordinaria. Goldman Sachs ha rivisto al rialzo il target price dell‘ordinaria a 1,24 da 1,22 euro confermando “neutral”, della risparmio (TLITn.MI) a 1,01 da 1 euro.

* Acquisti nel listino milanese su alcuni titoli legati all‘energia. SAIPEM (SPMI.MI) sale dell‘1% circa, bene anche ENEL GP EGPW.MI. Debole ENI (ENI.MI) a fronte di un settore europeo .SXEP ora positivo.

* In vetta al FTSE Mib si porta STM (STM.MI) con un rialzo intorno all‘1%.

* FIAT FIA.MI sotto pressione insieme alla controllante EXOR (EXOR.MI) nell‘ambito di un settore europeo debole .SXAP. Positiva FIAT INDUSTRIAL FI.MI.

* Sale di oltre il 3% EDISON EDN.MI. Secondo indiscrezioni stampa del weekend EdF e A2A (A2.MI) avrebbero concordato su alcuni punti base per arrivare a una sistemazione della partita Edison.

* Vendute LAZIO (LAZI.MI) e JUVE (JUVE.MI) dopo le sconfitte di campionato. AS ROMA (ASR.MI), reduce da un pareggio, perde l‘1,4%.

* Brilla AICON BW1.MI dopo aver comunicato venerdì sera che l‘investment company per le Pmi del Mezzogiorno Meridie si prepara all‘ingresso nel capitale della casa siciliana di yacht.

* MARCOLIN (MCL.MI) avanza dell‘1,6%. L‘AD ha dichiarato ad Affari&Finaza che il 2010 è stato l‘anno migliore di sempre ma per il 2011 prevede un andamento ancora migliore. Mediobanca ha rating “outperform” con target price di 5,13 euro.

Cristina Carlevaro

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below