24 febbraio 2011 / 12:20 / tra 7 anni

Borsa Milano torna negativa, tiene Eni, perdono forza bancari

MILANO, 24 febbraio (Reuters) - Piazza Affari torna ad indebolirsi e annulla il modesto recupero mostrato a metà mattinata mentre rimane alta la cautela del mercato per i disordini in Libia .

I forti rialzi delle quotazioni petrolifere, se da un lato alimentano i timori sulla crescita economica globale, dall‘altro contribuiscono al rimbalzo di titoli del settore fortemente penalizzati dalle vicende libiche, come Eni.

“Stamattina ci sono stati dei timidi segnali di recupero della borsa ma non vedo le condizioni in questo momento per un rialzo più convinto”, dice un trader.

Attorno alle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB è in calo dello 0,09%, l‘Allshare .FTITLMS dello 0,12% e il Mid Cap .FTITMC dello 0,8%. Volumi per 1,6 miliardi di euro circa.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 .FTEU3 perde lo 0,65%.

* ENI (ENI.MI) conferma il rimbalzo (+1,7%) con un rally che i trader considerano fisiologico e aiutato dall‘impennata delle quotazioni petrolifere.

* Tra gli energetici continua la corsa di ENEL GREEN POWER EGPW.MI, in rialzo dell‘1%. La fase critica per le forniture di greggio avvantaggia le società che producono energia da fonti rinnovabili, come anche ERGYCAP (ECY.MI), K.R. ENERGY (KAIT.MI) e TERNI ENERGIA (TRNI.MI), sostengono i trader.

Tengono alcuni energetici come ENEL (ENEI.MI), A2A (A2.MI) e SAIPEM (SPMI.MI).

* Si sgonfiano i bancari, complici della buona tenuta del listino milanese in mattinata, con qualche titolo come UBI (UBI.MI) e POP MILANO PMII.MI che mostrano cali superiori all‘1%. Tra i finanziari peggiora GENERALI (GASI.MI) che perde l‘1,7%

* Sul fronte dei ribassi TENARIS (TENR.MI) prosgue in deciso calo (-2,6%) sulla scia dei deludenti risultati del quarto trimestre

Gli analisti temono inoltre che la crescita dei costi delle materie prime possa incidere sui margini in quest‘anno.

* I realizzi penalizzano i titoli del lusso come LUXOTTICA (LUX.MI), TOD‘S (TOD.MI) e BULGARI BULG.MI che cedono oltre un punto percentuale.

Tra i minori SADI SADI.MI balza di quasi il 3% dopo i target sul 2011 annunciati ieri sera dalla società.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below