18 febbraio 2011 / 10:14 / 7 anni fa

Borsa Milano amplia calo zavorrata da banche, svetta Impregilo

MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Piazza Affari amplia le perdite nel corso della mattinata, zavorrata dai realizzi sui bancari in sintonia con quanto avviene nel settore in Europa .SX7P.

Stamani la Bce ha annunciato che i prestiti marginali chiesti dal sistema bancario europeo sono cresciuti in maniera anomala per il secondo giorno consecutivo. Per un trader il movimento sui titoli degli istituti di credito è ancora contenuto, soprattutto se si considera che oggi è una giornata di scadenze tecniche su futures e opzioni. Un altro cita fisiologiche prese di beneficio su un settore che ha corso molto nelle ultime sedute.

Milano è comunque la piazza peggiore del Vecchio Continente - intorno alle 11 l‘indice FTSE Mib FTMIB cede lo 0,9% - superata solo dalla borsa portoghese .PSI20 (-1%) e seguita da presso da Madrid (-0,7%). L‘Allshare .FTITLMS perde lo 0,85% e lo Star .FTSTAR lo 0,5%. Volumi per oltre 930 milioni di euro.

Svetta con volumi IMPREGILO IPGI.MI, ispirata dall‘effervescenza dei concorrenti europei .SXOP fra cui balza Lafarge LAFP.PA dopo i risultati e l‘annuncio di un‘alleanza con il colosso Anglo American (ALL.N)

Indossa la maglia nera del listino anche oggi BUZZI UNICEM (BZU.MI), già penalizzata ieri da un downgrade di Citigroup a “sell” da “hold” dopo il rally dell‘ultimo periodo.

In controtendenza al mercato italiano e al settore automotive europeo, recuperano posizioni FIAT INDUSTRIAL FI.MI e PIRELLI PECI.MI; anche FIAT FIA.MI accusa perdite più contenute del listino.

In relativa tenuta anche FONDIARIA-SAI FOSA.MI, ancora sull‘onda delle speculazioni di ieri e, fuori dal paniere principale, balza la holding controllante PREMAFIN PRAi.MI (+2,7%).

Al palo SNAM RETE GAS (SRG.MI), declassata oggi da Nomura a “neutral” da “buy”. Meno debole, ma negativa, TERNA (TRN.MI) su cui il broker giapponese ha abbassato il prezzo obiettivo a 3,4 da 3,5 euro confermando la raccomandazione “neutral”.

“In seguito alla sovraperformance del 3,1% di Snam rispetto a Terna dal 30 novembre 2010, vediamo adesso pochi elementi per distinguere Snam da Terna, in termini di potenziale di apprezzamento”, si legge nel report di Nomura.

In denaro i media di minori dimensioni come RCS (RCSM.MI) e l‘ESPRESSO ESPI.MI su cui oggi un broker ha rivisto al rialzo il prezzo obiettivo definendolo “il titolo meno caro del nostro universo dei media europei”; l‘allungo di quest‘ultima spinge anche la holding CIR (CIRX.MI).

Brilla KERSELF KRS.MI, arrivata oggi a guadagnare l‘8% con volumi già due volte la media giornaliera dopo l‘accordo raggiunto per l‘uscita dell‘ex AD Pier Angelo Masselli.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below