15 febbraio 2011 / 10:29 / tra 7 anni

Borsa tonica con rimbalzo banche, Mediaset frena dopo Berlusconi

MILANO, 15 febbraio (Reuters) - Piazza Affari brilla in Europa stamani, beneficiando della composizione del listino principale, sbilanciato sugli istituti di credito, in una seduta che vede i bancari miglior settore nel Vecchio Continente.

Nelle sale operative si parla genericamente di rimbalzo settoriale, ma aiutano anche i risultati incoraggianti di Barclays (BARC.L). Secondo gli analisti, infonde fiducia la robusta performance dell‘attività di investment banking dell‘istituto nel quarto trimestre.

Intorno alle 11,10 l‘indice FTSE Mib .FTMIB guadagna l‘1% circa e l‘AllShare .FTITLMS lo 0,9%, mentre il MidCap .FTITMC sale dello 0,3%. In Europa, il FTSEurofirst 300 avanza dello 0,1%. Volumi pari a oltre 1,1 miliardi di euro.

A Milano, rally di MPS (BMPS.MI) che allunga di oltre quattro punti percentuali con volumi sostenuti. INTESA SP (ISP.MI) si getta alle spalle un downgrade di SocGen a “hold” e sale, con UNICREDIT (CRDI.MI), di circa il 3%.

MEDIASET (MS.MI) frena dopo che il premier Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio immediato con l‘accusa di concussione e prostituzione minorile. Il titolo ha toccato i minimi di seduta dopo la notizia e cede un abbondante punto percentuale.

Ben intonati i titoli del settore alimentare CAMPARI (CPRI.MI) e PARMALAT (PLT.MI) che partecipano all‘effervescenza del Dj Stoxx food&beverage europeo .SX3P accesa dai risultati migliori delle previsioni del colosso DANONE (DANO.PA).

Il rincaro delle quotazioni del greggio offre supporto soprattutto a ENI (ENI.MI). Più trascurate SAIPEM (SPMI.MI), nel giorno in cui Credit Suisse ha alzato il prezzo obiettivo a 38 da 32 euro, e TENARIS TENA.MI. Il settore dei petroliferi .SXEP è moderatamente positivo in tutta Europa.

Automotive più fiacco dopo il rally di ieri con FIAT SPA FIA.MI e FIAT INDUSTRIAL FI.MI che restano indietro in compagnia di PIRELLI PECI.MI.

Più incertezza sulle utilities, tradizionalmente difensive, come ENEL (ENEI.MI) e la controllata ENEL GREEN POWER EGPW.MI che oscillano sopra e sotto la parità. Lettera sul retail, con BULGARI BULG.MI, TOD‘S (TOD.MI) e LUXOTTICA (LUX.MI) che accusano perdite contenute.

Proseguono le vendite su DIASORIN (DIAS.MI) dopo i deludenti risultati 2010.

Fuori dal paniere principale, in luce RCS (RCSM.MI) con volumi pari ad una volta e mezzo la media giornaliera. Ieri il socio Diego Della Valle, intervistato da Gad Lerner, ha detto che sarebbe pronto a salire “moltissimo” nel capitale della società editoriale, se fosse “libero di scegliere”.

Sotto pressione ELICA (ELC.MI) con scambi intensi. Banca Akros ha declassato il titolo ad “accumulate” da “buy” dopo il recente rally nonostante conti 2010 “rubusti e superiori alle nostre previsioni”.

Estende i guadagni di ieri MERIDIANA FLY MEF.MI, che ieri ha sostanzialmente confermato colloqui con Alitalia per una possibile partnership. Vigoroso rimbalzo per FALCK RENEW (AA4.MI), sotto pressione ieri che sono stati collocati o diritti per la sottoscrizione dell‘aumento di capitale.

Maria Pia Quaglia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below