31 gennaio 2011 / 08:44 / tra 7 anni

Borsa Milano in calo, in linea con Europa su timori Egitto

MILANO, 31 gennaio (Reuters) - Piazza Affari apre in calo, in linea con le altre borse europee, zavorrate dai timori che i disordini in Egitto possano estendersi ad altri paesi del Medio Oriente e causare un ulteriore aumento dei prezzi del greggio.

Intorno alle 09,30 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede l‘1,11%, l‘AllShare .FTITLMS l‘1,07% e il MidCap .FTITMC l‘1,22%.

L‘indice europeo Ftseurofirst .FTEU3 perde lo 0,7%.

In deciso calo FIAT FIA.MI e la controllante EXOR (EXOR.MI). Il settore automotive è in ribasso in tutta Europa .SXAP (-2,5%).

Anche il comparto costruzioni e i cementieri sono sotto pressione. IMPREGILO IPGI.MI cede oltre il 3,5%, seguita da vicino da BUZZI (BZU.MI). Giù anche ITALCEMENTI ITAI.MI e CEMENTIR HOLDING (CEMI.MI).

Viaggiano in territorio negativo anche le banche.

In controtendenza DIASORIN (DIAS.MI), che guadagna l‘1,5%.

FINMECCANICA si mantiene vicina alla parità, aiutata dall‘upgrade di Goldman a “neutral”.

LUXOTTICA (LUX.MI) è invece appesantita dal taglio di rating da parte di Exane Bnp Paribas.

Tra i titoli a minore capitalizzazione, in asta di volatilità INVESTIMENTI E SVILUPPO IES.MI, con un rialzo del 12,7%.

Sale anche TELECOM ITALIA MEDIA TMC.MI, che venerdì ha annunciato due nuovi contratti di ospitalità su banda digitale.

In forte calo YORKVILLE BHN BY.MI, che venerdì ha annunciato il niente di fatto dell‘offerta su Investietico.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below