4 gennaio 2011 / 10:22 / 7 anni fa

Borsa Milano in lieve rialzo, interesse su Fiat, bene banche

MILANO, 4 gennaio (Reuters) - Piazza Affari riprende fiato dopo il rally della vigilia e cerca di consolidare i guadagni sfruttando la buona intonazione in tutta Europa dei finanziari e petroliferi.

In attesa di analizzare i nuovi temi di questo inzio 2011 gli investitori iniziano a prendere posizioni sulla principale novità dell‘anno, la doppia quotazione di Fiat dopo le prime prove di ieri nel giorno del debutto, confermando il maggiore appeal per la parte relativa all‘auto.

Analizzando la performance dei mercati azionari europei nel 2010 e alla prospettive attese per il 2011, un broker estero sottolina che “la persistenza dei problemi strutturali in Europa e i conseguenti timori di tipo sistemico ci rendono cauti sull‘outlook relativamente ad un miglioramento delle valutazioni per l‘anno”.

Secondo il broker, un tema fondamentale da esaminare nel 2011 sarà quallo di suddividere i titoli esposti al ciclo industriale e quelli che dipendono dalla domanda finale. I primi, tra cui chimici, compagnie aeree e società servizi, potrebbero risentire di una minore crescita globale mentre i secondi, tra cui lusso, media e beverage, potrebbero invece continuare a beneficiare del recupero della spesa dei consumatori negli Stati Uniti e nel Nord Europa e della continua crescita dei consumi nei mercati emergenti.

Positive anche le prospettive per il settore aerospaziale civile e per il software, mentre viene suggerita cautela per il settore dei materiali da costruzioni.

Tornando a Piazza Affari, attorno alle 11,10 il FTSE Mib .FTMIB è in rialzo dello 0,68%, l‘Allshare .FTITLMS dello 0,64%, mentre il Ftse Mid Cap .FTITMC guadagna lo 0,22%. Volumi per 650 milioni di euro circa.

* Tra i singoli titolo resta tonica FIAT FIA.MI con un rialzo del 2,4% a 7,19 euro dopo il +4,9% di ieri; indietro FIAT INDUSTRIAL FI.MI (+0,89% a 9,08 euro) mentre iniziano a fioccare i primi giudizi e target price sui i due titoli dopo l‘esordio di ieri [ID:nLDE7030DC]

In generale i broker sottolineano il maggiore interesse per il titolo legato alle attività auto del gruppo per le diverse opzioni strategiche che la società ha davanti a sè. In particolare le maggiori sorprese positive potrebbero arrivare da Chrysler.

Permane invece la tendenza negativa per la holding EXOR (EXOR.MI) che scende dello 0,4%

* Sul fronte dei finanziari denaro su AZIMUT (AZMT.MI) (+2,6%). Bene anche MEDIOBANCA (MDBI.MI), POP MILANO PMII.MI e UBI (UBI.MI) in linea al settore europeo .SX7P insieme agli assicurativi GENERALI (GASI.MI) e FONSAI FOSA.MI * Debolezza anche sul fronte degli energetici e lusso, me ENI (ENI.MI) sale dell‘1,2% a fronte di un rialzo di oltre il 2% del settore europeo.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione prosegue la corsa di PININFARINA (PNNI.MI) (+6,2%) al centro di forti acquisti ieri sulle indiscrezioni stampa di un interesse da parte della cinese Beijing Automotive Industry Company (Baic). In una nota la società ribadisce che la società è ancora in una fase di raccolta delle manifestazioni di interesse dei potenziali acquirenti e pertanto il procedimento di acquisizione è ancora in una fase preliminare.

* Nel resto dei titoli minori corregge KINEXIA KINKX.MI dopo la corsa di fine anno, mentre SEAT PGIT.MI in calo del 2,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below