28 dicembre 2010 / 16:58 / tra 7 anni

Borsa Milano chiude in leggero calo, rimbalza Fiat, giù Tod's

MILANO, 28 dicembre (Reuters) - Piazza Affari chiude in leggero calo una seduta fiacca e con volumi sottili per il clima vacanziero.

L‘operatività è ridotta al minimo soprattutto sulle blue chip i cui movimenti sono dettati da piccoli aggiustamenti di portafoglio in vista della chiusura dell‘anno, mentre un maggiore dinamismo si registra tra i titoli a minore capitalizzazione.

Nel pomeriggio, il calo a sopresa dell‘indice di fiducia dei consumatori Usa a dicembre ha appesantito leggermente gli indici che fino a quel momento oscillavano intorno alla parità.

“Giornata molto interlocutoria con oscillazioni molto ridotte. In questa fase si comprano soprattutto titoli difensivi come le large utility”, commenta un trader.

“Più movimentate sono i titoli small cap anche per via della loro scarsa liquidità”, aggiunge.

Il paniere delle blue chip FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,32%,e l‘Allshare .FTITLMS lo 0,25%, mentre il Ftse Mid Cap .FTITMC è piatto. Volumi sottili, pari a poco più 910 milioni di euro .AD.MI

L‘indice benchmark europeo FTSEurofirst 300 sale dello 0,26%.

* Spicca il rialzo di FIAT FIA.MI, +1,5%, con un movimento che, secondo i trader, evidenzia solamente un recupero dopo il calo di ieri.

Gli operatori ricordano inoltre il posizionamento del mercato in vista dello spinoff e l‘ottimo 2010 vissuto dal titolo del Lingotto.

* Bene anche altri industriali come ANSALDO (STS.MI) (+1%) insieme ai titoli del comparto del cememento BUZZI UNICEM (BZU.MI) (+0,9%) e ITALCEMENTI ITAI.MI (+0,8%) sulla scia della buona giornata del settore europeo .SXOP.

* Nell‘energia toniche TERNA (TRN.MI) (+0,5%), SNAM (SRG.MI) (0,3%) e A2A (A2.MI) (+0,3%)

* Per i bancari è stata una “giornata grigia” come commenta un trader: POP MILANO PMII.MI, UBI (UBI.MI), BANCO POPOLARE BAPO.MI e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) archiviano la seduta con ribassi nell‘ordine di un punto percentuali. Male anche gli assicurativi con FONSAI FOSA.MI a -0.9% e soprattutto la controllante PREMAFIN PRAI.MI a -3,4%.

* Vendite su TOD‘S (TOD.MI) (-2,6%) che fatica a riprendersi dopo lo scivolone per il collocamento del 10% del capitale da parte dei fratelli Della Valle di metà dicembre. Contrastato il panorama del lusso che vede LUXOTTICA (LUX.MI) positiva a +0,7% e BULGARI BULG.MI in leggero calo a 0,5%.

Corre AEFFE (AEF.MI) in rialzo del 7,7% circa con scambi oltre dieci volte la media.

* Scambi sotto pressione per TENARIS (TENR.MI) (-0,8%) che chiude tuttavia sopra i minimi di seduta dopo il downgrade di Exane BNP Paribas a ”neutral“ da ”outperform.

* CAPE LIVE CALIV.MI in grande spolvero (+15,5%) dopo che l‘operatore di private equity specializzato in operazioni distressed Atlantis Capital Special Situations ha acquistato, tramite il veicolo Fenicia Srl, il 4,51% del capitale.

* Tra gli altri titoli minori LA DORIA (LDO.MI) sale di oltre l‘8%, ISAGRO ISG.MI del 7% e POLTRONA FRAU PFGI.MI del 5,2%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below