17 dicembre 2010 / 10:41 / tra 7 anni

Borsa Milano debole con banche, bene Prysmian e Fiat

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Piazza Affari è fiacca negli scambi della mattinata zavorrata dalla debolezza dei finanziari che continuano ad essere condizionati dai timori del debito dell‘area euro.

Il downgrade sull‘Irlanda, tuttavia, non ha un grosso impatto negativo sul mercato.

“I giudizi delle agenzie di rating sembrano avere sempre meno peso. Un downgrade sull‘Irlanda era atteso”, commenta un‘operatrice.

“Ora molti investitori aspettano le scadenze tecniche su alcuni mercati europei”, dopo quelle italiane in avvio seduta, aggiunge.

Alle 11,30 circa l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,25%, il FTSE All Shares .FTITLMS lo 0,24% così come il Mid Cap .FTITMC. Volumi per un controvolre di 820 milioni di euro circa.

L‘indice paneuropeo FTSEurofirst .FTEU3 cede lo 0,3%.

* Tra i bancari, BANCO POPOLARE BAPO.MI, MEDIOBANCA (MDBI.MI) e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) sono tra i peggiori del comparto con ribassi dell‘1% circa. Tiene UNICREDIT (CRDI.MI) poco sotto la parità.

L‘indice europeo dei bancari .SX7P cede lo 0,8%. Debole anche quelle delle assicurazioni .SXIP in calo, 0,37%. A Milano UNIPOL (UNPI.MI) e GENERALI (GASI.MI) cedono mezzo punto percentuale; FONSAI FOSA.MI lo 0,4% e la holding di controllo PREMAFIN PRAI.MI il 2,6%.

* In fondo al FTSE MIb, TELECOM ITALIA (TLIT.MI) perde l‘1,5%, mentre MEDIASET (MS.MI) l‘1%.

* Tra gli spunti positivi PRYSMIAN (PRY.MI) sale dell‘1,7% mentre Draka DRAK.AS riferisce sta portando avanti le discussioni con la cinese Xinmao ma restano delle incertezze sui finanziamenti a sua disposizione e sulle possibilità di un‘intesa sulla societa olandese nel mirino di Prysmian,

* Acquisti su qualche industriale con FIAT FIA.MI in rialzo dell‘1,5% favorito anche dalla revisione al rialzo del target price a 19,5 euro da 17 euro da parte di Morgan Stanley, mentre ANSALDO STS (STS.MI) sale dello 0,7%

* Tra i minori da segnalare il balzo di KERSELF KRS.MI, in asta di volatilità, dopo che ieri il Cda ha approvato il piano industriale e finanziario al 2014 e la proposta di manovra finanziaria che include un aumento di capitale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below