6 dicembre 2010 / 08:44 / 7 anni fa

Borsa Milano in lieve calo, zavorrata da bancari, sale Stm

MILANO, 6 dicembre (Reuters) - Piazza Affari annulla i guadagni delle primissime battute e, a mezz‘ora dall‘avvio delle contrattazioni, viaggia in lieve ribasso, zavorrata dai titoli bancari.

A causa del peso del settore finanziario sul listino italiano, il Ftse Mib sottoperforma le altre borse europee: il Ftseurofirst 300 .FTEU3 riesce infatti a mantenersi in lieve rialzo, sulla scia dell‘apertura del numero uno della Fed Ben Bernanke a un ulteriore acquisto di titoli di stato Usa per sostenere l‘economia.

Intorno alle 09,30 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,33%, l‘AllShare .FTITLMS lo 0,28%, mentre il MidCap .FTITMC lo 0,22%.

Dopo l‘avvio positivo, il comparto bancario, in linea con il resto d‘Europa, è rapidamente peggiorato. INTESA (ISP.MI) cede l‘1,2%, UNICREDIT (CRDI.MI) l‘1%. In controtendenza UBI (UBI.MI), che guadagna l0 0,6%. Lo stoxx europeo segna -0,72% .SX7P.

Rialzo vicino al 3% per STM (STM.MI). In decisa salita anche TENARIS TERN.MI (+1,5%).

Si mantiene sopra la parità l‘automotive, con FIAT FIA.MI e PIRELLI PECI.MI tra +0,2% e +0,4%.

Calo superiore all‘1% per FINMECCANICA SIFI.MI e PRYSMIAN (PRY.MI). Tonica COIN GCN.MI dopo i conti presentati venerdì.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below