25 novembre 2010 / 10:32 / 7 anni fa

Borsa peggiora zavorrata da Unicredit, Enel, brilla Prysmian

MILANO, 25 novembre (Reuters) - Piazza Affari torna fanalino di coda dei listini europei a metà mattinata, depressa dalla debolezza di ENEL (ENEI.MI) e da una progressiva frenata di bancari come UNICREDIT (CRDI.MI) in un mercato avaro di scambi.

Oggi infatti Wall Street rimarrà chiusa per la festa del Ringraziamento.

Intorno alle 11,10, l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede l‘1,1%, l‘AllShare .FTITLMS l‘1% e il MidCap .FTITMC lo 0,7%. Il FTSEurofirst 300, viceversa, viaggia piatto. Volumi per 1,49 miliardi di euro.

“E’ la composizione del nostro indice che ci fa andare peggio dell‘Europa”, ricorda un operatore.

Qualcuno avanza l‘ipotesi che a, pesare, sia anche il rischio paese.

“I volumi sono inesistenti, vedo prese di beneficio ma riesco a ricondurre vendite così pronunciate, rispetto alle altre piazze europee, solo alla percezione di un rischio sovrano”.

* Brilla, in controtendenza, PRYSMIAN (PRY.MI). Per Execution Noble, che sul produttore di cavi ha una raccomandazione “buy” e prezzo obiettivo 17,5 euro, le attuali quotazioni del titolo rappresentano un livello di ingresso molto attraente.

* Le utility sono fra i settori peggiori in Europa e anche ENEL (ENEI.MI) accusa il colpo, insieme a A2A (A2.MI). Sotto pressione ENI (ENI.MI) che perde più terreno dei concorrenti espressi dal Dj Stoxx Oil and Gas .SXEP. * Alla vigilia dell‘incontro con i sindacati sul destino dello stabilimento di Mirafiori, ripiega FIAT FIA.MI ma limita le perdite anche grazie al clima favorevole all‘automotive in Europa (DJ Stoxx di riferimento avanza dello 0,3%). * Sotto pressione ancora oggi PREMAFIN PRAI.MI e la controllata FONDIARIA-SAI FOSA.MI dopo gli aumenti di capitale annunciati nei giorni scorsi.

* A picco LOTTOMATICA LTO.MI mentre balza in controtendenza SNAI (SNAI.MI), che tratta in esclusiva con Palladio Finanziaria e InvestIndustrial.

* Titolo migliore MANAGEMENT & CAPITALI (MACA.MI): le azioni cercano di adeguarsi al prezzo dell‘Opa obbligatoria che verrà lanciata da Carlo De Benedetti dopo l‘acquisizione della quota in mano al gruppo Tamburi. Contiene le perdite Cir (CIRX.MI), holding che fa capo alla famiglia De Benedetti.

* Ancora fuori dall‘indice principale SEAT PG PGIT.MI rimbalza ma poi torna sotto la soglia dei dieci centesimi dopo essere sceso ieri ai minimi dell‘anno. In una nota Kepler avverte che la situazione debitoria del gruppo sta diventando insostenibile e che il mercato sta iniziando a prezzare il rischio di un possibile default. “L‘unica via di uscita che vediamo per Seat PG è una combinazione di aumento di capitale e rinegoziazione del debito con una parziale conversione in azioni per arrivare alla fine del processo con non più di 1,3 miliardi di debito netto che sarebbe sostenibile”, afferma il broker.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below