11 novembre 2010 / 12:22 / 7 anni fa

Borsa Milano conferma ribassi con bancari, pesante Mediaset

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Piazza Affari conferma il tono negativo a metà seduta soffrendo più delle altre piazze europee della pressione dei bancari.

Nelle sale operative citano il nervosismo sulle incertezze per la crisi del debito di alcuni paesi europei a cui si aggiungono deludenti trimestrali. I buoni numeri annunciati da Campari, Autogrill e Mediolanum sostengono invece i rispettivi titoli.

“I risultati che si sono visti fino ad ora sui finanziari non sembrano incoraggianti”, dice un trader.

Poco dopo le 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede l‘1,15% l‘AllShare .FTITLMS l‘1,05% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,51%. Volumi per 2,1 miliardi circa.

L‘indice europeo Stoxx 600 perde lo 0,4%, mentre a Wall Street i futures sugli indici indicano una partenza negativa per l‘azionario Usa.

* Le tensioni nel governo e l‘ipotesi di una possibile crisi continuano a pesare sul titolo MEDIASET (MS.MI), il peggiore del listino principale di Piazza Affari con un calo di oltre il 4% e volumi intensi.

* FONSAI FOSA.MI perde il 2,3% sulla scia dei deludenti conti trimestrali e sulle incertezze attorno alla strategia di rafforzamento patrimoniale della compagnia che include anche l‘ipotesi di un aumento di capitale.

GENERALI (GASI.MI) e UNIPOL (UNPI.MI) in calo rispettivamente dell‘1,5% e dell‘1,3% in attesa delle trimestrali oggi.

* Tra i bancari, si comportano peggio del settore europeo, che cede l‘1,2%, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (-2,6%), POP MILANO PMII.MI (-2,1%), BANCO POPOLARE BAPO.MI (-1,9%) e UNICREDIT (CRDI.MI) (-1,9%)

MPS (BMPS.MI) limita le perdite dopo i risultati trimestrali annunciati questa mattina che, secondo un analista, sono in linea con le attese.

In controtendenza MEDIOBANCA (MDBI.MI), in rialzo dello 0,8%.

* I ribassi tra i tecnologici in Europa sulla scia delle prospettiva pessimistiche per il settore date da Cisco CSCO.MI, coinvolgono anche STM (STM.MI), in calo di oltre due punti percentuali.

* Sul fronte dei pochi rialzi, CAMPARI (CPRI.MI) è il migliore titoli del FTSE Mib con +2,7% dopo i risultati del trimestre che un trader giudica “ottimi”.

AUTOGRILL (AGL.MI) guadagna il 2,4% dopo i positivi risultati e sopra le attese riportati ieri.

Un trader sottolinea in particolare “margini migliori delle stime e un fatturato che prosegue l‘accelerazione nel quarto trimestre”.

Secondo Centrobanca, che conferma il rating Buy sul titolo, “l‘attuale 15% di sconto di Autogrill rispetto al settore non è giustificato alla luce del forte potenziale di espansione dei margini legato alla ripresa del traffico e al migliore mix sui ricavi”.

Unicredit ha alzato la raccomandazione su Autogrill a “buy”.

* Tra le società che hanno riportato i risultati trimestrali ieri, bene MEDIOLANUM MED.MI (+0,9%) sui conti “decisamente migliori delle attese soprattutto per effetto delle fee ricorrenti e del trading”, sottolinea un trader.

* PRYSMIAN (PRY.MI) contiene le perdite allo 0,7% dopo la trimestrale in linea con le previsioni.

* Tra i minori SSL LAZIO (LAZI.MI) è in asta di volatilità con un teorico -7% dopo la sconfitta di ieri e la perdita del primato in classifica.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below