14 ottobre 2010 / 15:54 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude in lieve calo, pesano bancari

MILANO, 14 ottobre (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in lieve ribasso, zavorrata dai bancari, dopo aver oscillato tutta la seduta intorno alla parità.

Un gestore sottolinea come i dati arrivati dagli Stati Uniti non abbiano avuto particolari effetti sul mercato.

“C’è poi la questione della Fed e dell‘immissione di liquidità, che ha portato i mercati a salire nei giorni scorsi. In attesa di queste misure, gli investitori hanno paura a mettersi contro il mercato e vendere” aggiunge.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB ha chiuso in calo dello 0,24%, l‘Allshare .FTITLMS ha ceduto lo 0,18% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,05%. Volumi per un controvalore vicino ai 2 miliardi di euro.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) ha guadagnato l‘1,52%, in sintonia con uno stoxx europeo positivo .SXKP, dopo che l‘antitrust argentino nella notte ha archiviato l‘indagine su Telecom e Telefonica (TEF.MC) dando di fatto il via libera all‘accordo tra il gruppo italiano e la famiglia Werthein su Telecom Argentina (TEC2.BA). “L‘operazione non cambia molto per il gruppo”, sottolinea un analista. “Un‘ulteriore espansione in Sudamerica è difficile considerato l‘elevato livello del debito”.

* BUZZI (BZU.MI) ha chiuso in rialzo dell‘1,58%. “Era rimasto indietro senza partecipare alla corsa di ieri”, commenta un operatore. Il comparto europeo delle costruzioni è in rialzo dello 0,68%. ITALCEMENTI ITAI.MI è salita dello 0,07%.

* Tonica PIRELLI PECI.MI (+0,96%) dopo l‘annuncio della revisione al rialzo degli obiettivi 2010.

* Bene FINMECCANICA SIFI.MI che, secondo un gestore, beneficia della rottura della soglia di 9 euro.

* PARMALAT (PLT.MI) (+2%) è stato il miglior titolo del listino principale.

* Buon rialzo per AUTOGRILL (AGL.MI) di cui Unicredit ha alzato il target a 9,6 euro confermando il giudizio “hold”.

* Ha ceduto l‘1,61% PRYSMIAN (PRY.MI) che, in risposta a indiscrezioni stampa, ha detto di non aver nessun contatto con Flint Beheer per il possibile acquisto della quota in Draka DRAK.AS.

* BULGARI BULG.MI ha perso il 2,23% dopo il balzo di ieri. Dagli aggiornamenti Consob odierni emerge inoltre che la società di gestione Usa Blackrock è scesa all‘1,9% del capitale da quasi il 5% detenuto a giugno scorso.

* Debole anche FIAT FIA.MI, penalizzata, secondo un operatore, da prese di profitto dopo la buona performance degli ultimi giorni. Per Global Insight il mercato auto europeo occidentale (Ue-15 + Svizzera) a settembre è sceso del 9,9% mentre Fiat ha visto una flessione del 21,7%. I dati ufficiali saranno diffusi domani.

* Sotto pressione le banche, in linea con il settore a livello europeo .SX7P (-1,44%). Tra i peggiori, BANCO POPOLARE BAPO.MI e POP MILANO PMII.MI, con un ribasso di circa l‘1,3%.

* Tra le midcap, SARAS (SRS.MI) ha chiuso in rialzo del 3,82% dopo che la stampa ha parlato di interesse dell‘Azerbaijan per una sua raffineria. Nessun commento da parte della società.

* SS LAZIO (LAZI.MI) ha perso il 7,1% dopo il forte rialzo di ieri.

* In rialzo del 5% CELL THERAPEUTICS (CTIC.MI) dopo che il ceo James A. Bianco ha detto a Reuters di aver avviato contatti con due fondi europei interessati ad entrare nel capitale di società sottovalutate.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below