12 ottobre 2010 / 15:56 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude in calo con Europa, trema Eni, sale Fiat

MILANO, 12 ottobre (Reuters) - In una seduta, chiusa in moderato ribasso, caratterizzata da scarsi volumi, a Piazza Affari ci pensano Eni e Fiat a ravvivare un po’ la giornata, la prima con voci di guidance più prudente e la seconda in vista dell‘avvicinarsi dello spinoff e dell‘Ipo di Chrysler.

“Gli spunti sono più legati a valutazioni di tipo macroeconomico. Per questo motivo salgono interi settori, come il lusso, o titoli più legati ai paesi emergenti”, spiega un trader.

L‘indice FTSE MIb .FTMIB ha chiuso in calo dello 0,42%, l‘Allshare .FTITLMS dello 0,47%, lo Star .FSTAR dello 0,28%. Volumi intorno ai 2,5 miliardi di euro.

* ENI (ENI.MI) lascia sul terreno il 2,46%. Sul mercato sono rimbalzate voci di una guidance più prudente rispetto a quelle degli analisti sui conti del gruppo a causa della debolezza del settore ‘gas and power’. La società - come sua abitudine - non ha commentato le voci.

* FIAT FIA.MI - nelle ultime settimane premiata da upgrade di numerosi broker - è uno dei titoli migliori del listino all‘avvicinarsi dello spinoff dell‘auto e dell‘Ipo di Chrysler. In rialzo anche i titoli risparmio FIAn.MI (+4,16%) e privilegio FIA_p.MI (+4,31%), sulla scia dei report di alcuni broker - citati dai quotidiani - che scommettono su una loro conversione, peraltro smentite da una fonte vicina al gruppo.

“La valutazione di Fiat sale rapidamente ben sopra gli 11 euro se si considera un valore anche conservativo di Chrysler”, dice un trader. “Certo la riorganizzazione di Chrysler è una partita delicata, le incognite sono tante. Il mercato ha però fiducia nell‘AD”.

Già ieri un analista parlava di costruzione di posizioni lunghe in vista dello scorporo. L‘AD ha detto nei giorni scorsi che Fiat Industrial è aperta a qualunque alleanza strategica che rafforzi il business.

* Dopo alcuni realizzi iniziali, BULGARI BULG.MI torna a salire, seguendo la scia delle scorse sedute. Lo stoxx europeo di riferimento del comparto - in cui però Bulgari non è inserita - è solo timidamente positivo.

* Bancari deboli in tutta Europa con lo stoxx di settore .SX7P che cede lo 0,19%. Si distingue INTESA SANPAOLO (ISP.MI) che oggi ha confermato il suo impegno verso l‘Ungheria a dispetto di voci stampa che davano tre banche in uscita dal paese a causa della nuova tassa sui profitti del settore finanziario.

* PIRELLI PECI.MI - titolo legato ai paesi emergenti - è uno dei migliori del listino.

* Realizzi su PREMAFIN PRAI.MI, ieri sugli scudi su speculazioni riguardanti la possibile cessione di FONSAI FOSA.MI che cede il 2%.

* AS ROMA (ASR.MI) in gran spolvero dopo le indiscrezioni sull‘avvio della procedura per la cessione della società. Secondo un giornale, l‘adviser sta inviando ai potenziali interessati la documentazione per presentare l‘offerta non vincolante. Sulla scia la LAZIO (LAZI.MI), altra squadra della capitale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below