11 ottobre 2010 / 15:58 / tra 7 anni

Borsa Milano chiude in lieve rialzo, spunti su Fiat, Bulgari

MILANO, 11 ottobre (Reuters) - Piazza Affari termina la seduta in lieve rialzo con spunti settoriali e speculativi a macchia di leopardo su tutto il listino, comprese alcune bluechip.

A livello generale tiene banco la scommessa di nuovi stimoli all‘economia da parte della Federal Reserve, spiegano alcuni trader. “La volatilità è diminuita rispetto alle ultime sedute”, fa notare un trader.

L‘indice FTSE MIb .FTMIB ha chiuso in rialzo dello 0,42%, l‘Allshare .FTITLMS dello 0,44%, lo Star .FTSTAR dello 0,43%. Volumi per 1,3 miliardi di euro circa.

* FIAT FIA.MI in rialzo con la controllante EXOR (EXOR.MI). “Sono tutte posizioni lunghe in attesa di sviluppi, sul fronte dello spinoff e dei risultati societari”, dice un analista. “Nel 2011 sarà inoltre possibile fissare un valore per Chrysler”, che dovrebbe essere quotata alla borsa statunitense. Per quanto riguarda il business si attende di vedere l‘andamento reale del mercato di riferimento dopo la fine del primo trimestre 2011, una volta passato l‘effetto fine incentivi. Il titolo si muove nel range delle ultime sedute e continua a recuperare il calo che ha seguito i dati sull‘auto in Italia di settembre. Si guarda anche a possibili operazioni straordinarie in vista della quotazione di Fiat Industrial prevista per i primi giorni di gennaio.

* BULGARI BULG.MI accelera e chiude sfiorando +5% con i dealer che citano indicazioni positive sulla ripresa del settore lusso. Sulla scia GEOX (GEO.MI), che per alcuni analisti si può accostare al comparto del lusso.

* Sul fronte speculativo se FONSAI sale dell‘1%, la controllante PREMAFIN PRAI.MI vola a +6%. A spingere il titolo le ipotesi seguite alla notizia che l‘imprenditore francese Vincent Bollorè è salito al 2,385% del capitale e che intende aumentare ancora in misura modesta la sua quota. Una delle ricostruzioni della stampa nel fine settimana è che Bollorè ha intenzione di costruire un pacchetto adeguato, in vista di una cessione della controllata Fondiaria-Sai a gruppi esteri, probabilmente Groupama.

* In controtendenza TELECOM ITALIA (TLIT.MI), che chiude debole dopo il buon rialzo di venerdì non giustificato da fattori fondamentali. Si continua a ragionare su un possibile accordo tra operatori per gli investimenti nella banda larga. Timidamente positivo il settore in Europa .SXKP.

* PIAGGIO (PIA.MI) perde oltre 3%. Analisti positivi nel medio lungo termine, ma non vedono spunti nel breve in grado di sostenere acquisti sul titolo.

* Tra i minori, brillante LAZIO (LAZI.MI) con volumi già in linea con la media giornaliera.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below