4 ottobre 2010 / 09:24 / 7 anni fa

Borsa Milano in calo con Europa, deboli auto e banche

MILANO, 4 ottobre (Reuters) - Le vendite diffuse trascinano al ribasso gli indici di Piazza Affari in un contesto europeo di debolezza che risente dei timori sulla crescita economica e non nasconde segnali di nervosismo.

Secondo i trader c’è ancora spazio per qualche presa di profitto, il mercato testa la tenuta di qualche supporto ma “al momento niente di preoccupante”, come sostiene un operatore.

In particolare, la lettera si concentra sul settore automotive, generalmente sensibile alle prospettive dell‘economia, e su qualche bancario. In netta controtendenza con tutto il listino Buzzi (BZU.MI).

Attorno alle 11,10 l‘indice FTSE Mib .FTMIB è in calo dell‘1,28%, l‘AllShare .FTITLMS dell‘1,2%, mentre il Mid Cap .FTITMC cede lo 0,59%. Volumi per 870 milioni di euro circa.

* PIRELLLI PECI.MI è tra i peggiori del paniere principale con un calo del 2,3% in scia all‘andamento dello Stoxx europeo del settore automotive .SXAP che cede il 2,2%.

Il titolo del costruttore di pneumatici è colpito da qualche realizzo dopo i massimi annuali intraday appena sopra i 6 euro raggiunti a fine mese scorso.

* FIAT FIA.MI contiene le perdite all‘1,3% dopo gli ultimi dati sulle immatricolazioni di auto in Italia a settembre che hanno evidenziato un calo per il gruppo torinese superiore al mercato con una quota di mercato in discesa.

* Male INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (-1,8%) tolta da BofA Merrill dalla propria lista dei “most preferred” tra le banche europee. L‘Antitrust ha avviato un‘istruttoria nei confronti del gruppo nel settore delle assicurazioni sulla vita.

* In un panorama di debolezza per il settore bancario in generale, BANCO POPOLARE BAPO.MI perde del‘1,2% senza beneficiare della notizia, diffusa venerdì a borsa chiusa, della cessione della controllata Caripe a Banca Tercas per un controvalore di 228 milioni di euro.

Per Banca Akros “la cessione conferma che la priorità del management per il rafforzamento patrimoniale della banca rimane la vendita di asset non-core piuttosto che il vociferato aumento di capitale”. Il broker, che considera “molto interessante” il prezzo di vendita di Caripe conferma la raccomandazione “buy” e il target price di 5,6 euro sul titolo.

* UNICREDIT (CRDI.MI) cede l‘1,2% dopo l‘insediamento del nuovo AD, Federico Ghizzoni, al lavoro adesso per completare la squadra di vertice del gruppo bancario con la scelta del o dei direttori generali.

* Tra i maggiori cali MEDIASET (MS.MI) cede il 2,7%, IMPREGILO IPGI.MI il 2%, TELECOM ITALIA (TLIT.MI) l‘1,8%.

* Sul fronte opposto dei rialzi BUZZI (BZU.MI) sale dello 0,5% spinto, secndo un trader, da un report positivo di una Sim italiana.

In leggero rialzo FONSAI FOSA.MI (+0,5%) in un mercato che attende novità sulla cessione del polo Liguria-Sasa.

Secondo il Sole 24 Ore questa settimana potrebbe essere cruciale e il prezzo si aggirerebbe intorno ai 300 milioni di euro, inferiore rispetto alle ipotesi iniziali di 350-400 milioni, ma superiore ad alcune stime di analisti.

* Movimenti tra i titoli minori: BIANCAMANO (BIAN.MI) sale del 2,4% dopo la notizia della vincita di due nuove gare di appalto per complessivi circa 80 milioni.

* EXPRIVIA (XPR.MI) avanza del 2% dopo l‘annuncio dell‘acquisizione del 51,12% della spagnola ProSAp.

* RISANAMENTO (RN.MI) perde oltre il 2% dopo il rinvio della vendita delll‘ex area Falck di Sesto San Giovanni.

* Nel calcio quotato andamento opposto tra le due squadre della capitale: SS LAZIO (LAZI.MI) festeggia con un balzo dell‘11% circa la vittoria di ieri e il primo posto della classifica in solitaria, mentre AS ROMA (ASR.MI) sconta con -3,8% la sconfitta che conferma il momento nagetivo del club giallorosso.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below