29 settembre 2010 / 11:13 / 7 anni fa

Borsa Milano in calo, Banco Popolare e Pop Milano tra i peggiori

MILANO, 29 settembre (Reuters) - Piazza Affari viaggia in rosso, con le banche decisamente protagoniste in senso negativo e pochi spunti positivi in nomi come Saipem, Prysmian o Seat.

Un trader sottolinea il volume di scambi contenuto e l‘assenza di notizie che possano determinare un movimento più accentuato.

Il Ftse Mib si muove in sintonia con le altre piazze europee, con il Ftseurofirst 300 .FTEU3 che segna -0,4%. I futures sugli indici americani sono negativi.

Intorno alle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,45%, l‘AllShare .FTITLMS lo 0,36% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,18%. Volumi per un controvalore di 1,1 miliardi di euro.

* Le indiscrezioni su un possibile aumento di capitale affondano BANCO POPOLARE BAPO.MI, che cede oltre il 3%. Un portavoce dell‘istituto ricorda la parole dell‘AD Saviotti che, alcuni giorni fa, aveva detto “al momento non si parla di aumento di capitale”.

* Pesante anche POP MILANO PMII.MI (-3,3%). Un trader cita l‘ispezione di Bankitalia e timori sui requisiti patrimoniali.

* In deciso calo anche gli altri bancari. UBI (UBI.MI) cede l‘1,7%, MONTEPASCHI (BMPS.MI) lo 0,8%, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) lo 0,9%. Limita le perdite allo 0,4% UNICREDIT (CRDI.MI) che, sottolinea un trader, era stata più colpita nei giorni scorsi. Lo stoxx europeo del settore .SX7P perde l‘1,4%.

* SAIPEM (SPMI.MI) è il miglior titolo del listino principale (+2%), seguita da PRYSMIAN (PRY.MI) (+1,2%).

* Corre PREMAFIN PRAI.MI (+3,9%) dopo che l‘imprenditore francese Vincent Bollorè è salito all‘1,68% della finanziaria. In rialzo anche la controllata FONSAI FOSA.MI.

* Sale del 2,6% SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI dopo aver annunciato di aver rimborsato in anticipo una rata da 35 milioni in scadenza a dicembre.

* INVESTIMENTI E SVILUPPO IES.MI guadagna il 4,1%, BUONGIORNO BVIT.MI il 6,2%. * In asta di volatilità con un rialzo teorico del 9,7% EXPRIVIA (XPR.MI), dopo aver annunciato di essersi aggiudicata un contratto da 15 milioni con una multinazionale nel settore energia.

* Cede il 2,3% RISANAMENTO (RN.MI), mentre SOPAF SPFI.MI perde il 4,8%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below