21 settembre 2010 / 15:52 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude stabile in attesa Fed, Unicredit -2,1%

MILANO, 21 settembre (Reuters) - La borsa di Milano chiude poco mossa dopo un movimento in range in attesa delle decisioni del Fomc della Fed; in controtendenza Unicredit, che accentua il ribasso dopo che si è diffusa la notizia della lettera sulle dimissioni dell‘AD Alessandro Profumo.

Hanno aiutato i listini azionari i dati delle costruzioni di nuove case di agosto negli Stati Uniti che hanno toccato il massimo degli ultimi 4 mesi.

Il mercato attende la riunione della Fed di oggi nella quale la banca centrale Usa potrebbe parlare di ulteriori misure per rilanciare la ripresa economica.

In chiusura l‘indice Ftse Mib .FTMIB segna -0,06%, l‘Allshare .FTITLMS -0,05% e il Mid Cap .FTITMC dello 0,42%. Volumi per 3,3 miliardi di euro.

* UNICREDIT (CRDI.MI) fluttua intorno a -0,8-0,9% per buona parte del pomeriggio e accelera in negativo, dopo le prime notizie di stampa che parlano di una lettera di Profumo per annunciare le dimissioni, chiudendo a -2,1%.

“La notizia non piace al mercato, ma il titolo in fondo regge. Qualche anno fa, con un evento del genere avrebbe registrato una caduta molto più accentuata”, dice un trader.

La partenza era stata in deciso ribasso. “Le ipotesi di dimissioni di Profumo non sono una bella notizia”, aveva osservato un trader. Con il passare delle ore sono iniziati ad affiorare alcuni dubbi. “Al momento le dimissioni non sono ancora ufficiali. Bisogna vedere se lascia veramente. Prima di capire che cosa succederà è meglio attendere”, diceva un operatore intorno a metà seduta prima della conferma dell‘uscita di scena di Profumo.

* MEDIOBANCA (MDBI.MI) in rialzo dell‘1,65% dopo i risultati nella parte alta delle previsioni.

* Gli altri bancari sono contrastati con BANCO POPOLARE BAPO.MI -1,6% e MPS (BMPS.MI) +0,1%. INTESA (ISP.MI) +1,5%.

* FIAT FIA.MI stabile dopo il rally di ieri, seguito a un giudizio positivo di Bernstein che ipotizzava un miglioramento delle previsioni sui risultati. Secondo un trader, Fiat “sta consolidando, ma resta ben impostata e ha spazio per salire”.

* Acquisti sul settore costruzioni con ITALCEMENTI ITAI.MI che segna +2,9% e BUZZI (BZU.MI) +3,9%.

* Fra i minori corre PIAGGIO (+5,7%) dopo che Exane ha alzato il prezzo obiettivo a 2,9 euro da 2,5 con raccomandazione “outperform”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below