17 settembre 2010 / 12:46 / tra 7 anni

Borsa Milano cede mezzo punto percentuale su timori Irlanda

MILANO, 17 settembre (Reuters) - Piazza Affari è passata in territorio negativo e cede circa mezzo punto percentuale, riflettendo il peggioramento delle altre borse europee sulle nuove speculazioni circa le difficoltà finanziarie delle banche irlandesi.

“C’è ancora incertezza su quanto potrà costare la ricapitalizzazione del settore bancario in Irlanda” sintetizza Nick Stamenkovic della broker house Ria.

Sotto pressione il settore finanziario: tutti gli istituti di credito del paniere principale muovono in ribasso, con l‘eccezione di Intesa (ISP.MI) (+0,2%) e BANCO POPOLARE BAPO.MI (in parità).

Intorno alle 14,25 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,43%, dopo essere salito fino all‘1,4% durante la mattinata. L‘Allshare .FTITLMS perde lo 0,43% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,11%. L‘indice europe Ftseurofirst .FTEU3 rewsta di poco in nero (+0,3%). Sotto i riflettori le banche irlandesi: Allied Irish Banks (ALBK.I) cede l‘8,3%, mentre Bank of Ireland BKIR.I perde il 3%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below