7 settembre 2010 / 07:26 / tra 7 anni

Borsa Milano parte negativa, giù banche, Olidata cede il 4%

MILANO, 7 settembre (Reuters) - Piazza Affari parte debole, penalizzata anche dalla chiusura negativa di Tokyo su prese di profitto.

Poco dopo l‘avvio l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,59%, l‘AllShare .FTITLMS lo 0,55% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,31%.

Qualche presa di beneficio sulle banche con INTESA SP (ISP.MI) che cede lo 0,9% e UNICREDIT (CRDI.MI) lo 0,87%.

Mantengono le posizioni gli energetici, mentre FIAT FIA.MI cede l‘1,3%.

Fra i minori sempre in luce AS ROMA (ASR.MI) in crescita del 2,4% in attesa di novitò sul fonte della cessione del club romano.

OLIDATA (OLI.MI) perde il 4,2% dopo che il revisore ha detto di non essere in grado di esprimersi sul bilancio semestrale.

DADA (DA.MI) balza del 9%. Oggi la controllante RCS (RCSM.MI) ha dichiarato che ha dato mandato a un operatore finanziario per studiare opzioni di valorizzazione della società.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below