3 settembre 2010 / 11:10 / tra 7 anni

Borsa Milano in cauto rialzo in attesa Usa, tonica Finmeccanica

MILANO, 3 settembre (Reuters) - Piazza Affari attende in cauto rialzo, senza intraprendere una direzione precisa, l‘importante dato sull‘occupazione americana.

L‘attesa limita gli scambi, in una giornata che non offre comunque spunti di particolare interesse, mentre dai futures Usa arrivano timidi segnali di un avvio positivo a Wall Street. “Si fa veramente poco, si aspetta il dato americano”, si limita a commentare un operatore.

I numeri sull‘occupazione Usa serviranno per verificare se il trend visto ieri sui mercati, con un moderato rasserenamento verrà confermato. Le attese sono per un calo di 100.000 posti di lavoro in agosto, dopo la perdita di 131.000 in luglio;

Attorno alle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,42%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,39%, mentre il Mid Cap .FTITMC avanza dello 0,13%. Volumi sottili, attorno ai 650 milioni di euro.

* Nel paniere principale sempre tonica FINMECCANICA SIFI.MI in rialzo dell‘1,6%, beneficiando, secondo un trader, della commessa Usa da 300 milioni di dollari ricevuta da SuperJet International, la Jv tra la controllata Alenia Aeronautica e Sukhoi, annunciata ieri.

In evidenza anche AUTOGRILL (AGL.MI) in rialzo dell‘1,3%.

* A sostenere l‘indice principale di Piazza Affari è anche ENI (ENI.MI) in progresso dell‘1%, meglio dell‘indice europeo di settore (Stoxx +0,6%), e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (+1%) dopo che il broker Evolution Securities ha migliorato il giudizio sul titolo a “buy”.

* Ancora interesse su IMPREGILO IPGI.MI in rialzo dello 0,6%. In un‘intervista al Sole 24 Ore, l‘AD Alberto Rubegni ha evidenziato le strategie internazionali del gruppo e ha sottolineato che grazie alle entrate derivanti dal termovalorizzatore di Acerra, l‘indebitamento dovrebbe azzerarsi entro il 2012.

* Tra i maggiori cali nel paniere principale PARMALAT (PLT.MI), PRYSMIAN (PRY.MI) e ATLANTIA (ATL.MI) cedono lo 0,8%, UBI (UBI.MI) e ANSALDO (STS.MI) lo 0,6% circa.

* Fuori dall‘indice principale PIRELLI RE (PCRE.MI) guadagna il 4,5% con forti volumi beneficiando dello sblocco della complessa vicenda che porterà Nicolas Berggruen ad acquisire la catena tedesca di grandi magazzini in stato di insolvenza Karstadt, sventando il pericolo di una svalutazione delle partecipazioni immobiliari in portafoglio del gruppo italiano.

* In modesto rialzo SNAI (SNAI.MI) (+0,44%) dopo il balzo dell‘apertura sulla scia di rinnovate indiscrezioni di una possibile acquisizione della società di scommesse.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below