3 settembre 2010 / 09:10 / tra 7 anni

Borsa Milano rimane piatta in attesa dato su occupazione Usa

MILANO, 3 settembre (Reuters) - Seduta piatta e senza direzione a Piazza Affari in una mattinata contrassegnata da scarsi spunti e scambi sottili.

Gli operatori limitano l‘operatività al piccolo trading in attesa dell‘importante dato Usa sull‘occupazione del pomeriggio.

“È calma piatta, e credo che lo sarà fino a alle 14,30, quando sarà pubblicato il dato sull‘occupazione in Usa. Solo allora ci potrà essere un po’ di direzione”, commenta un trader.

Attorno alle 11,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,16%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,12%, mentre il Mid Cap .FTITMC arretra dello 0,12%. Volumi attorno a 400 milioni di euro.

* Tra i pochi titoli positivi del paniere principale, si distingue FINMECCANICA SIFI.MI in rialzo dell‘1,6%, beneficiando, secondo un trader, della commessa Usa da 300 milioni di dollari ricevuta da SuperJet International, la Jv tra la controllata Alenia Aeronautica e Sukhoi, annunciata ieri.

* Bene anche IMPREGILO <IPGI.MI, in rialzo dello 0,8%. In un‘intervista al Sole 24 Ore, l‘AD Alberto Rubegni ha evidenziato le strategie internazionali del gruppo e ha sottolineato che grazie alle entrate derivanti dal termovalorizzatore di Acerra, l‘indebitamento dovrebbe azzerarsi entro il 2012.

* In un panorama bancario poco ispirato INTESA SANPAOLO (ISP.MI) sale dello 0,75% mentre il broker Evolution Securities ha migliorato il giudizio a “buy”.

* A sostenere l‘indice principale di Piazza Affari è anche ENI (ENI.MI), in rialzo dello 0,5% in linea con l‘andamento del settore petrolifero europeo.

* Tra i maggiori cali nel paniere principale ANSALDO (STS.MI) e PIRELLI PECI.MI cedono oltre l‘1%; UBI (UBI.MI) e PARMALAT (PLT.MI) e PRYSMIAN (PRY.MI) lo 0,6% circa.

* Fuori dall‘indice principale si spegne SNAI (SNAI.MI) (+0,4%) dopo il balzo dell‘apertura sulla scia di rinnovate indiscrezioni di una possibile acquizione della società di scommesse.

Secondo alcuni quotidiani, infatti, sarebbero state avviate le trattative che potrebbero portare Sisal ad acquisire il controllo del gruppo Snai. Sul dossier starebbe lavorando anche il fondo di private equity Investindustrial, insieme a Clessidra.

* PIRELLI RE (PCRE.MI) guadagna il 5,4% dopo l‘accordo di ieri con il consorzio Highstreet, di cui fa parte la società immobiliare italiana, e titolare di gran parte degli immobili di Karstad, che spiana la strada all‘acquisizione dei grandi magazzini tedeschi da parte del finanziere Nicolas Berggruen.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below