30 agosto 2010 / 15:51 / tra 7 anni

Borsa Milano chiude negativa con scambi sottili, giù Ubi

MILANO, 30 agosto (Reuters) - Piazza Affari archivia una seduta incolore, condizionata dalla chiusura per festività della borsa di Londra che, unita al clima ancora estivo, ha ridotto gli scambi al lumicino.

Nel finale l‘andamento negativo di Wall Street pesa sugli indici europei, in un panorama che vede prevalere i timori per la situazione economica nonostante i dati macro Usa positivi e le novità sul fronte M&A internazionale - come l‘offerta di Sanofi (SASY.PA) su Genzyme GENZ.O, le nuove puntate della saga 3Par (PAR.N) o l‘acquisizione da parte di Intel (INTC.O) della controllata wireless di Infineon (IFXGn.DE).

“Le uniche notizie oggi sono quelle delle acquisizioni che però, diversamente dal solito, non aiutano i mercati”, commenta un‘operatrice.

Qualche spunto di interesse sul listino milanese arriva ancora dalle semestrali, in particolare per quelle società che venerdì hanno comunicato i risultati a mercato già chiuso come Ubi e Banco Popolare.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB chiude in calo dello 0,59%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,46% mentre il Mid Cap .FTITMC avanza dello 0,52%. Il controvalore dei volumi supera appena il miliardo di euro.

* BANCO POPOLARE BAPO.MI con +1,4% è tra i migliori titoli del paniere principale, dopo aver archiviato la prima parte dell‘anno con un un utile netto in rialzo e superiore al consensus. I broker, peraltro, invitano alla cautela, ponendo l‘accento sull‘impatto delle poste straordinarie.

* Sul fronte opposto UBI BANCA (UBI.MI) è fanalino di coda con un ribasso del 2,8%. Il gruppo nel primo semestre ha registrato una flessione degli utili.

* Tra le altre banche MONTEPASCHI (BMPS.MI), in volo nella seduta precedente, arretra dell‘1% circa. Non si arresta la discesa di POPOLARE MILANO PMII.MI, -1,7%. INTESA SANPAOLO (ISP.MI) e UNICREDIT (CRDI.MI) cedono intorno all‘1%.

* Le perdite superano abbondantemente il punto percentuale per GEOX (GEO.MI) e AUTOGRILL (AGL.MI) mentre tra i migliori FONSAI FOSA.MI guadagna oltre l‘1% e CAMPARI (CPRI.MI) scatta nelle ultime battute a +1,5%.

* Fuori dal paniere principale riprende la corsa di PININFARINA (PNNI.MI) che balza del 4,5%.

* Fra le small e mid cap i riflettori restano puntati su OLIDATA (OLI.MI), che venerdì tra l‘altro ha annunciato i conti del semestre. Il titolo mette a segno un altro +11,5%.

* Comprata anche SORIN SORN.MI, +4%, dopo che un settimanale ha rilanciato l‘interesse del private equity per il gruppo biomedicale.

* GRANITIFIANDRE GRAN.MI brilla con un progresso superiore all‘8% dopo i conti semestrali e la conferma del rating “buy” da parte di alcuni broker.

* Calo a doppia cifra per INVESTIMENTI E SVILUPPO IES.MI, sotto aumento di capitale, così come per ARKIMEDICA AKM.MI e KERSELF KRS.MI, che venerdì hanno annunciato i risultati del semestre.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below