20 agosto 2010 / 11:07 / tra 7 anni

Borsa Milano accentua calo, pesano bancari e Azimut

MILANO, 20 agosto (Reuters) - Piazza Affari accelera la discesa, zavorrata dai titoli bancari.

Sui mercati pesa l‘avversione al rischio degli investitori, che, in una giornata senza particolari eventi in calendario, restano preoccupati per i dati macroeconomici deludenti arrivati ieri dagli Stati Uniti.

“La situazione macroeconomica è incerta” spiega un gestore, sottolineando come questo alimenti “la crescente avversione al rischio”.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB ha rotto la soglia psicologica dei 20.000 punti e intorno alle 13 cede l‘1,49%, a 19.815 punti. L‘AllShare .FTITLMS scende dell‘1,39%% e il Mid Cap .FTITMC dello 0,83%. Volumi per un controvalore di 1,1 miliardi di euro.

I futures americani muovono al ribasso.

* IMPREGILO IPGI.MI (+0,7%) è tra i pochi titoli positivi del paniere principale, dopo che Ubs ha alzato il rating a “buy” da “neutral”. Un gestore cita anche le prospettive di aggiudicarsi commesse oltre confine.

* In deciso calo il settore bancario. BANCO POPOLARE BAPO.MI, MONTEPASCHI (BMPS.MI) e POP MILANO PMII.MI cedono oltre il 2%.

* Male anche AZIMUT (AZMT.MI), che cede il 3,4%.

* Sotto pressione FINMECCANICA SIFI.MI (-2,7%). Un gestore cita il taglio del target price da parte di Nomura e “le problematiche relative all‘Eurofighter”.

* Vanno meglio i titoli difensivi come PARMALAT (PLT.MI), che guadagna lo 0,3%.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione, in salita del 6,5% OLIDATA (OLI.MI),

* Cede invece il 5,8% ISAGRO (IGS.MI) sulle prese di profitto dopo il balzo di ieri.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below