10 agosto 2010 / 07:45 / tra 7 anni

Borsa Milano in calo nelle prime battute, pesanti cementieri

MILANO, 10 agosto (Reuters) - Piazza Affari scambia al ribasso nelle prime fasi di contrattazione, scontando un clima che la accomuna alle altre piazze europee.

Intorno alle 9,35 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,84%, l‘AllShare .FTITLMS lo 0,81% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,74%.

* I cementieri sono in netto ribasso, colpiti dai giudizi di Goldman Sachs. Il broker ha tagliato il target price di BUZZI (BZU.MI) (-2,1%) da 8,50 a 6,50 euro, il rating di ITALCEMENTI ITAI.MI (-3,3%) da ‘neutral’ a ‘sell’ e il relativo target price a 5,80 da 8,50.

* In calo i bancari, ieri in buon rialzo. Cedono circa un punto percentuale INTESA SP (ISP.MI) e UNICREDIT (CRDI.MI), in linea con l‘indice di settore europeo .SX7P, andamento simile per gli altri istituti italiani.

* Tengono le utilities, come TERNA (TRN.MI) e A2A (A2.MI), intorno alla parità.

* SARAS (SRS.MI) cede l‘1,34% dopo l‘annuncio dei conti trimestrali, in linea con lo stoxx dell‘energia .SXEP

* Fuori dal paniere principale, ancora in rally OLIDATA (OLI.MI) nonostante anche Acer abbia smentito le voci di stampa su una sua presunta intenzione di aumentare la propria quota nel gruppo informatico italiano. Il titolo ora è in asta di volatilità con un teorico +15,9%.

* Prese di beneficio sulle energie rinnovabili, ieri autrici di un significativo balzo in avanti. Cedono ERGYCAP (ECY.MI), PRAMAC PRAM.MI, mentre resiste e segna nuovi rialzi KR ENERGY (KAIT.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below