9 agosto 2010 / 08:55 / tra 7 anni

Borsa Milano ritocca rialzi mattinata, brillano Unipol, Saipem

MILANO, 9 agosto (Reuters) - Piazza Affari ritocca ulteriormente i rialzi osservati nella prima parte di una giornata che, in mancanza di appuntamenti importanti sul versante macroeconomico e data l‘attesa di un‘apertura positiva a Wall Street, potrebbe proseguire sull‘intonazione decisamente positiva finora registrata.

“Tendenza positiva, ma su volumi estremamente ridotti”, commenta un trader. “Vediamo per lo più rimbalzi tecnici e qualche reazione ai giudizi dei broker”.

A ridosso delle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB guadagna l‘1,27%, l‘AllShare .FTITLMS l‘1,17% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,33%. Volumi per quasi 600 milioni di euro.

* Supera il 3% il rialzo di UNIPOL (UNPI.MI), che viene giudicato da un trader in recupero dopo uno scivolamento prolungato nelle ultime giornate.

* Sopra al +2% SAIPEM (SPMI.MI), premiata da un aumento di target price da parte di un broker estero, e MEDIASET (MS.MI), che entra nella lista dei titoli “preferiti” di un broker ed esce da quella di un altro. Su rialzi simili BUZZI UNICEM (BZU.MI).

* Sono dovuti a rimbalzi i guadagni delle banche, osseva un trader nel commentare il +2% di INTESA SP (ISP.MI) e il +1,9% di UBI (UBI.MI). Il comparto, che in Italia fa lievemente meglio rispetto al +1,3% della media europea .SX7P, vede anche UNICREDIT (CRDI.MI) e le popolari in buon rialzo. “Abbiamo visto le banche perdere anche 5-10 punti percentuali con scivoloni improvvisi, quindi direi che è un rimbalzo tecnico”, commenta un trader.

* Segna circa il +1,7% FIAT FIA.MI, promossa da Goldman Sachs che ne ritocca il target price a 17 da 15 euro. Sulla scia del Lingotto sale la controllante EXOR (EXOR.MI) a +1,6%.

* Passa cautamente in positivo STM (STM.MI), in controtendenza per gran parte della mattinata e nelle ultime settimane spesso penalizzato anche in giornate positive per i listini principali. I tecnologici .SX8P salgono dell‘1,2%.

* Prese di beneficio su FONDIARIA SAI FOSA.MI e GEOX (GEO.MI). Quest‘ultima si vede tagliare il target price da Goldman, che addita erosione dei margini e rallentamento nel ritmo di crescita del fatturato come ragioni per la decisione.

* Fuori dal listino principale, anche oggi scoppiettante OLIDATA (OLI.MI), in asta di volatilità con un teorico +13,7%. Il titolo ha già messo a segno una crescita di oltre il 50% dalla scorsa settimana sulle voci di una possibile acquisizione da parte di Acer, nonostante la società abbia smentito.

* TERNIENERGIA (TRNI.MI) corre lontano dai massimi, segnando un +6,1% dopo essere stata in rialzo a doppia cifra, impresa già riuscita nella chiusura di venerdì. Dopo i risultati comunicati la scorsa settimana, la società annuncia l‘accordo con la JV italo-cinese Trp BV per 2 parchi solari in Cina dal valore di 40 milioni di euro.

* L‘aver trovato un nuovo socio di maggioranza relativa spinge KR ENERGY (KAIT.MI) a +4,2%, tonico il mondo delle rinnovabili in genere con ERGYCAP (ECY.MI) a +4,4% e PRAMAC PRAM.MI a +3.

* Cede quasi il 6% LANDI RENZO (LR.MI), segna un -4% CRESPI GCRE.MI.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below