6 agosto 2010 / 11:00 / 7 anni fa

Borsa Milano stabile su rialzi avvio in attesa Usa, sale Fonsai

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Clima da quiete prima della tempesta a Piazza Affari, dove gli indici mantengono i rialzi segnati fin dall‘avvio degli scambi in vista delle 14,30, quando dagli Stati Uniti arriverà l‘aggiornamento sul mercato del lavoro per il mese di luglio.

Il dato è atteso come indicatore fondamentale sulla capacità dell‘economia statunitense di rimettere in moto la macchina occupazionale e quindi i consumi. “C’è un clima abbastanza positivo ma saranno i dati sull‘occupazione americana a dare una direzione precisa”, osserva un trader.

Verso le 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,71%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,67% e il Mid Cap .FTITMC dello 0,46%. Volumi ancora più ridotti dei giorni scorsi, circa 670 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

* Corre oltre il +4% FONDIARIA SAI FOSA.MI, promossa da Cheuvreux ad ‘outperform’ da ‘underperform’. Ieri l‘AD Fausto Marchionni ha parlato di fasi avanzate della trattativa per la cessione del polo Liguria-Sasa. “Reazione troppo negativa ieri ai risultati, oggi si giudicano con più favore”, osserva un trader.

* Tiene il buon rialzo dei bancari, sempre tonici anche a livello europeo .SX7P nel giorno dei buoni risultati di Rbs (RBS.L). Restano sopra l‘1% di rialzo INTESA SP (ISP.MI), UBI (UBI.MI) e UNICREDIT (CRDI.MI), frazionali ma consistenti i guadagni per MONTEPASCHI (BMPS.MI), MEDIOBANCA (MDBI.MI), BANCO POPOLARE BAPO.MI e POP MILANO PMII.MI.

* Tonica TELECOM ITALIA (TLIT.MI), nonostante i giudizi negativi di broker come Nomura e Barclays Capital sulle prospettive del fatturato italiano del gruppo. Il titolo, ieri punito dopo i risultati, sale oggi dell‘1,7%. La società è sotto l‘occhio degli investitori, dopo la rivelazione da parte di fonti del gruppo W che il gruppo guidato da Franco Bernabé sta puntando a incrementare la partecipazione nella controllante di Telecom Argentina (TEC2.BA).

* In buon rialzo a +1,4% EXOR (EXOR.MI), che oggi voci di stampa danno in via di preparazione di un bond da 750 milioni di euro previsto per settembre.

* Rintuzzato al +0,5% il rialzo di FIAT FIA.MI, molto più brillante nelle prime battute. Sul sito del gruppo ieri alcuni dettagli sullo spin-off dell‘auto.

* Stabile il calo di TENARIS (TENR.MI) intorno al -1,4%. Pesano i risultati annunciati ieri nel pre-apertura e giudizi non positivi di Natixis e Ubs.

* Prese di beneficio su GEOX (GEO.MI), CAMPARI (CPRI.MI) e PARMALAT (PLT.MI).

* Oltre i confini del listino principale, la smentita da parte di OLIDATA (OLI.MI) di un‘Opa in arrivo smorza ma non spegne la corsa del titolo, ancora in asta di volatilità ma con un teorico +5,7%, rispetto al +13% dell‘avvio.

* Resta in asta di volatilità anche INDUSTRIA E INNOVAZIONE (IIND.MI), con un teorico +10,3%.

* Anche DIASORIN (DIAS.MI) smentisce ma non convince, visto che il titolo si conferma vicino al +5% anche dopo aver negato trattative per un‘acquisizione da parte del fondo Kkr.

* Corre GAS PLUS (GSP.MI) a +4,7% dopo che due fonti hanno detto a Reuters dell‘imminente acquisto degli asset Eni (ENI.MI). Un analista giudica “buono” il prezzo fissato per l‘operazione, “al di sotto delle attese di Eni”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below