6 agosto 2010 / 09:05 / tra 7 anni

Borsa Milano consolida rialzi, toniche banche, Telecom Italia

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Piazza Affari si stabilizza in rialzo sotto i massimi verso la metà di una mattinata dai volumi tipicamente ‘agostani’. La giornata è improntata a un moderato ottimismo, il cui test sarà la pubblicazione dei dati mensili sull‘occupazione negli Stati Uniti.

Intorno alle 11,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,81%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,80% e il Mid Cap .FTITMC dello 0,56%. I volumi valgono circa 470 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

* Prende forza progressivamente il rialzo delle banche, che in Italia esibisce una falcata anche più pimpante del +0,7% del comparto europeo .SX7P trainato dai risultati di Royal Bank of Scotland (RBS.L). Salgono intorno al +1,5% INTESA SP (ISP.MI) e UBI (UBI.MI), intorno al punto percentuale UNICREDIT (CRDI.MI), MONTEPASCHI (BMPS.MI), BANCO POPOLARE BAPO.MI e POP MILANO PMII.MI.

* Emerge anche TELECOM ITALIA (TLIT.MI), ieri a fondo dopo l‘annuncio dei risultati e oggi miglior titolo della serie A borsistica a +1,8%. Il gruppo, rivelano fonti del gruppo W, si muove per incrementare la propria quota nella controllante di Telecom Argentina (TEC2.BA).

Diversi analisti, dopo i risultati di ieri, si dicono fortemente pessimisti sul trend del fatturato: Barclays Capital lo definisce “anemico”, Nomura vede la crescita della top line come “un miraggio all‘orizzonte”. Il broker conferma il giudizio ‘reduce’ sul titolo, lima l‘eps 2010 stimato del gruppo e ritocca quello 2011.

* FIAT FIA.MI si assesta intorno al +1% circa. Ieri il gruppo ha svelato i piani per il conferimento di 5 miliardi di partecipazioni industriali e 1,2 miliardi di indebitamento netto alla nuova Fiat Industrial, che nascerà a seguito dello spin-off dell‘auto.

* Peggiora TENARIS (TENR.MI) fino al -1,5%. Il gruppo paga ancora i risultati deludenti comunicati ieri nella prima mattinata.

* In calo su possibili prese di beneficio CAMPARI (CPRI.MI) a -0,8%, PARMALAT (PLT.MI) a -1,3%.

* Poco brillanti le utilities come A2A (A2.MI), TERNA (TRN.MI) e ENEL (ENEI.MI).

* Nel mondo mid e small cap, OLIDATA (OLI.MI) vola per il terzo giorno consecutivo e resta per il momento sospesa in asta di volatilità con un teorico +13%.

* In asta di volatilità -- con un teorico +10% -- anche INDUSTRIA E INNOVAZIONE (IIND.MI)-

* DIASORIN (DIAS.MI) guadagna il 5,5% circa nel giorno in cui voci di stampa la definiscono oggetto delle attenzioni di un fondo di private equity.

* I risultati, comunicati ieri, premiano KME KME.MI (+3,6%) e bocciano RICHARD GINORI RG9.MI (-3,4%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below