4 agosto 2010 / 07:44 / tra 7 anni

Borsa Milano apre in calo con banche, Unicredit cede quasi 3%

MILANO, 3 agosto (Reuters) - Borsa Milano prosegue la correzione avviata ieri, con le prese di beneficio che penalizzano soprattutto i bancari. Simile l‘andamento in Europa, dove i bancari sono tra i peggiori .SX7P.

Nel paniere principale interesse su A2A (A2.MI) e DAVIDE CAMPARI (CPRI.MI) in attesa dei risultati oggi.

Un po’ di acquisti anche sull‘energia, ieri debole, come ENI (ENI.MI) che è stata promossa a “overweight” da Hsbc.

Tra le blue chip in terreno negativo, UNICREDIT (CRDI.MI) è il peggiore con una flessione che sfiora il 3% dopo i risultati in parte deludenti per il mercato. In calo anche PRYSMIAN (PRY.MI), declassata a “neutral” da Natixis dopo i dati ieri.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB intorno alle 9,30 cede lo 0,68%, l‘AllShare .FTITLMS perde lo 0,63%, Mid Cap .FTITMC in flessione dello 0,44%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below