22 luglio 2010 / 08:47 / tra 7 anni

Borsa Milano, indici tornano positivi, forte Fiat, bene banche

MILANO, 22 luglio (Reuters) - A Piazza Affari gli indici provano a ripartire dopo un avvio debole sulla scia delle dichiarazioni del presidente della Federal Reserve Ben Bernanke che ha espresso timori sul ritmo di ripresa dell‘economia Usa.

“Sul mercato si fa poco ed è un mercato difficile da interpretare”, osserva un trader. La seduta odierna è vista comunque interlocutoria in vista dei risultati degli stress test sulle principali banche europee domani.

Intorno alle 10,40 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dello 0,60%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,53%, mentre il Mid Cap .FTITMC è in crescita dello 0,23%.

Le banche passano in positivo: BANCO POPOLARE BAPO.MI sale dello 0,78%, INTESA SP (ISP.MI) dell‘1,2% e UNICREDIT (CRDI.MI) dello 0,6%. Fra gli assicurativi in luce UNIPOL (UNPI.MI) con un balzo dell‘1,7%, spiegato dai trader come un “semplice rimbalzo”.

Fra gli industriali si rafforza FIAT FIA.MI in crescita del 2,07% (Stoxx europeo +0,3%) sulla scia dei risultati del trimestre decisamente migliori del consensus, soprattutto a livello di trading profit, e delle conferme sullo spinoff. Oggi raffica di upgrade sul titolo del Lingotto.

Poco mossi i titoli dell‘energia, con EDISON EDN.MI positiva (+0,44%) in attesa dei risultati semestrali domani, piatte ENEL (ENEI.MI) ed ENI (ENI.MI). Bene PRYSMIAN (PRY.MI) in crescita dell‘1,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below