21 luglio 2010 / 11:34 / 7 anni fa

Borsa Milano sotto massimi in attesa Usa, Fiat sempre forte

MILANO, 21 luglio (Reuters) - Piazza Affari consolida i buoni guadagni dell‘avvio in attesa di nuove conferme da Wall Street dove i futures sugli indici anticipano un‘apertura positiva.

Il mercato si concentra sulle trimestrali e Milano in particolare su quella, migliore delle attese, di Fiat FIA.MI. In assenza di dati macroeconomici Usa rilevanti l‘attesa è per l‘audizione semestrale di Bernanke alla commissione Bancaria del Senato americano su economia e politica monetaria.

“Ci aspettiamo dei commenti positivi da Bernanke e questo sta sostendendo le borse” commenta un‘operatrice.

Alle 13,20 l‘indice FTSE Mib .FTMIB è in rialzo dell‘1,2%, l‘AllShare .FTITLMS dell‘1,15%, mentre il Mid Cap .FTITMC avanza dello 0,76%. Volumi per circa 1 miliardo di euro.

* FIAT FIA.MI è la regina del listino principale sulla scorta dei risultati del trimestre decisamente migliori delle stime di consensus, soprattutto a livello di trading profit e per le conferme sullo spinoff.

A favorire le intense ricoperture sul titolo, in rialzo del 5,4 a 9,54 euro con volumi pari al 2,5% del capitale - sono in particolare le dichiarazioni del gruppo che vede come “molto probabile” una revisione al rialzo degli obiettivi 2010 in occasione dei dati del terzo trimestre.

* Sulla scia forte anche EXOR (EXOR.MI) in progresso del 2,8%

* Denaro su ITALCEMENTI ITAI.MI in rialzo di oltre il 3% mentre indiscrezioni parlano di trattative con le banche per valutare operazioni di rinnovo di linee di credito.

La performance di Italcementi si confronta con l‘andamento piatto dell‘altro titolo del comparto, BUZZI (BZU.MI).

* A sostenere gli indici di borsa sono anche i titoli petroliferi con SAIPEM (SPMI.MI) e ENI (ENI.MI) in rialzo dell‘1,8% e 1,4% rispettivamente, in un settore che in Europa .SXEP sale del 2%.

* Prosegue l‘interesse per il lusso in tutta Europa e che a Milano vede ben comprate BULGARI BULG.MI e LUXOTTICA (LUX.MI)

* In attesa dei risultati degli stress test venerdì, sono generalmente positivi, ma senza entusiasmi, i bancari con MPS (BMPS.MI) e POP MILANO PMII.MI, rispettivamente in rialzo dell‘1,3% e dello 0,8% dopo l‘intesa annunciata ieri sera per la creazione di un polo nel risparmio gestito. Piatta INTESA SANPAOLO (ISP.MI).

Nel settore del risparmio gestito è in spolvero AZIMUT (AZMT.MI) a +2,6%.

* PIRELLI PECI.MI sale dell‘1% dopo il rialzo del target price da parte di Ubs a 0,56 euro.

* In fondo al FTSE Mib guadagnii limitati per alcune utility mentre sono in leggero terreno negativo ATLANTIA (ATL.MI) e FONSAI FOSA.MI

* Fuori dall‘indice FTSE Mib da segnalare il balzo del 7,8% di BIESSE (BSS.MI) che vede per il primo semestre un ritorno alla redditività operativa. L‘ESPRESSO ESPI.MI sale del 3,2% dopo i risultati di ieri che hanno mostrato un miglioramento di utile netto e margini.

* RISANAMENTO (RN.MI) (-4,3%) prosegue la discesa avviata ieri sulla notizia del sequestro da parte della polizia tributaria di Milano dell‘area Montecity-Rogoredo di proprietà della Milano Santa Giulia spa. Il mercato teme che il gruppo dovrà svalutare l‘area o sarà costretta a costituire un fondo rischi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below