21 luglio 2010 / 07:59 / tra 7 anni

Borsa Milano apre in rialzo, forti Fiat, Italcementi, lusso

MILANO, 21 luglio (Reuters) - Partenza con slancio a Piazza Affari sulla spinta dei rialzi di Fiat, petroliferi, lusso ed altri industriali.

Il contesto è positivo su tutte le piazze europee che trovano spunti di incoraggiamento dalle trimestrali americane e dai rialzi di Wall Street, malgrado le incertezze stamani della borsa di Tokyo che ha terminato la seduta in leggero calo.

Alle 9,45 circa l‘indice FTSE Mib .FTMIB è in rialzo dell‘1,5%, l‘AllShare .FTITLMS dell‘1,42%, mentre il Mid Cap .FTITMC avanza dello 0,89%.

* In forte ascesa FIAT FIA.MI premiata dal mercato per i risultati del trimestre decisamente migliori delle stime di consensus, soprattutto a livello di trading profit. A spingere le quotazionmi del titolo, in rialzo del 4,7% a 9,48 euro, sono anche le dichiarazioni del gruppo sulla probabile revisione al rialzo degli obiettivi 2010 in occasione dei dati del terzo trimestre.

Il Cda del Lingotto ha inoltre approvato l‘operazione di spinoff seguendo il timing indicato ad aprile.

* Sulla scia, forte anche EXOR (EXOR.MI) in progresso del 2,5%.

* Acquisti su ITALCEMENTI ITAI.MI (+3,3%) mentre Il Sole 24 Ore parla di una rinegoziazione in corso con alcune banche di un‘operazione di rifinanziamento da 600 milioni di euro circa che servirà a sostituire alcune linee in scadenza sia della controllata francese Ciments Francais CMFP.PA sia della società italiana.

* Tonici anche i titoli del lusso con BULGARI BULG.MI e LUXOTTICA (LUX.MI) in rialzo di oltre il 2%.

* In un settore bancario positivo MPS (BMPS.MI) e POP MILANO PMII.MI guadagnano rispettivamente l‘1,7% e l‘1,4% dopo l‘annuncio di ieri sera sull‘intesa nel risparmio gestito.

* Guadagni contenuti tra le utility.

* Fuori dall‘indice FTSE Mib da segnalare il rialzo di L‘ESPRESSO ESPI.MI (+3,4%) ieri debole dopo i risultat iche hanno mostrato un miglioramento di utile netto e margini.

* RISANAMENTO (RN.MI) (-1,7%) prosegue la discesa avviata ieri sulla notizia del sequestro da parte della polizia tributaria di Milano dell‘area Montecity-Rogoredo di proprietà della Milano Santa Giulia spa. Il mercato teme che il gruppo dovrà svalutare l‘area o sarà costretta a costituire un fondo rischi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below