13 luglio 2010 / 15:48 / 7 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo, balza Fiat con auto Europa

MILANO, 13 luglio (Reuters) - Piazza Affari chiude positiva vicino ai massimi di seduta, consolidando con l‘Europa un trend positivo di breve periodo che ha retto stamattina anche al downgrade del rating del Portogallo da parte di Moody‘s.

Confortano gli investitori il clima positivo che si respira in vista della pubblicazione dei risultati degli stress test bancari il 23 luglio, ma soprattutto, nella giornata odierna, il giudizio di JP Morgan sul comparto dell‘auto in Europa, oggi largamente in testa alla classifica dei rialzi.

“Un‘altra seduta positiva che dà sostanza al rally di breve, ma ci vorrebbero notizie grosse sul fronte della ripresa per trasformare questo slancio nella ripartenza dei mercati sul medio termine”, commenta un trader.

L‘indice FTSE Mib .FTMIB va a chiudere in rialzo dell‘1,63%, l‘AllShare .FTITLMS dell‘1,57%, mentre il Mid Cap .FTITMC avanza dell‘1,03%. I volumi restano modesti a circa 2 miliardi di euro.

Tra i titoli in evidenza:

* Brillante FIAT FIA.MI, sostenuta dalla promozione di JP Morgan dell‘auto europea .SXAP in ragione del miglioramento delle stime sulle trimestrali e della convinzione del broker che la domanda stia toccando il fondo e possa sorprendere i mercati nei prossimi mesi.

Il rialzo del Lingotto (+3,5%), che subisce il taglio del target price da parte di Ubs a 10 da 11 euro, resta però inferiore a quello del settore (+4,6%). * Corrono anche i cementieri, in particolare BUZZI (BZU.MI) a +3,46%, seguono ITALCEMENTI ITAI.MI a +2% e CEMENTIR HOLDING (CEMI.MI) a +1,76%, trainate dal al settore europeo .SXOP che sale del 2,3%.

* Tonica LUXOTTICA (LUX.MI) a +3%, un titolo che, dice un trader, in caso di passaggio a una fase rialzista del mercato possiede un attraente potenziale.

* Supera il 2% FINMECCANICA SIFI.MI, il cui AD Pier Francesco Guarguaglini conferma l‘interesse a un accordo con Mittel (MTTI.MI) per valorizzare di un portafoglio di immobili che secondo indiscrezioni stampa può valere oltre 1,5 miliardi di euro. * Solide senza brillare le banche, che consolidano comunque i guadagni della scorsa settimana. Va oltre il +2% INTESA SP (ISP.MI), lo sfiorano UBI (UBI.MI) e POP MILANO PMII.MI, circa un punto percentuale di rialzo per UNICREDIT (CRDI.MI), BANCO POPOLARE BAPO.MI, MEDIOBANCA (MDBI.MI) e MPS (BMPS.MI).

* La giornata rialzista lascia leggermente indietro i titoli difensivi, come le utility TERNA (TRN.MI) e SNAM (SRG.MI), che tengono comunque ampiamente sopra la parità.

* Fuori dal paniere principale, prosegue la corsa pazza di STEFANEL (STEP.MI), che non riesce a fare prezzo nei giorni dell‘aumento di capitale e chiude oggi a +35%.

* Strappi anche per INVESTIMENTI E SVILUPPO IES.MI e MOLMED (MLMD.MI), rispettivamente a +30% e +19%. Guadagnano oltre l‘8% BANCA PROFILO (PRO.MI) e GRUPPO COIN GCN.MI.

* Calo oltre i 3 punti percentuali invece per ACEGAS AEG.MI e K.R. ENERGY (KAIT.MI).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below