13 luglio 2010 / 11:16 / tra 7 anni

Borsa Milano tonica, sfrutta sentiment positivo, corre Fiat

MILANO, 13 luglio (Reuters) - Piazza Affari rimane tonica a fine mattinata e consolida i guadagni della prima parte della seduta, sfruttando il sentiment positivo prevalente sul mercato, nonostante i timori inziali innescati dal downgrade sul Portogallo.

Sul listino milanese è particolarmente gettonata Fiat, ma si comportano bene anche i bancari in vista dei risultati degli stress test il prossimo 23 luglio.

“Il mercato ha fiducia che non ci siano brutte sorprese sia sul fronte del debito dei paesi europei, sia per quanto riguarda le banche con gli stress test”, commenta un trader.

“Il sentiment è positivo, in altri momenti il mercato avrebbe reagito male alle notizie del downgrade del Portogallo o anche allo Zew (l‘indice che misura il sentiment economico della Germania) sotto le attese”, aggiunge.

Attorno alle 13,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB sale dell‘1,22%, l‘AllShare .FTITLMS dell‘1,13%, mentre il Mid Cap .FTITMC avanza dello 0,47%. Volumi sottili, pari a circa 1,1 miliardi di euro.

Positivi i futures sugli indici azionari Usa.

* Proseguono gli acquisti su FIAT FIA.MI, il migliore titolo del FTSE Mib con un rialzo del 2,7%, nonostante il taglio del target price da parte di Ubs a 10 da 11 euro.

“Non vedo motivi particolari per il rialzo del titolo, ormai ci si proietta sulla prossima trimestrale ma anche sulla seconda parte dell‘anno”, dice un‘operatrice che sul momento positivo del titolo del Lingotto cita anche la conferma degli investimenti nello stabilmento di Pomigliano.

Il comparto europeo dell‘auto .SXAP balza del 4% beneficiando anche di JP Morgan che ha rivisto al rialzo i target price di alcune case produttrici sulla scia della crescita dei ricavi. * Rialzi nell‘ordine dei due punti percentuali per i cementieri BUZZI (BZU.MI) e ITALCEMENTI ITAI.MI in scia al settore europeo.

* FINMECCANICA SIFI.MI avanza dell‘1,8%. L‘AD Pier Francesco Guarguaglini ha confermato che il gruppo sta lavorando ad un accordo con Mittel (MTTI.MI) per la valorizzazione di un portafoglio di immobili. Secondo indiscrezioni stampa il valore del portafoglio è di oltre 1,5 miliardi di euro.

* Bene PARMALAT (PLT.MI) a +1,6%. Secondo un trader “c’è interesse sul titolo ma più per i flussi che per notizie relative alla società. Probabilmente qualcuno si riposizione sull‘alimentare, considerato settore difensivo”. * Tra i bancari INTESA SANPAOLO (ISP.MI), UBI (UBI.MI) e POP MILANO PMII.MI sono le migliori del comparto con rialzi intorno all‘1,5%, mentre restano indietro MEDIOBANCA (MDBI.MI) e MPS (BMPS.MI).

* Spunti positivi sui petroliferi, comparto guidato in questi giorni dai movimenti di BP (BP.L) in forte rialzo stamani sulle speranze per il successo del nuovo ‘tappo’ che dovrebbe riuscire a contenere integralmente la fuoriuscita di greggio nel Golfo del Messico. SAIPEM (SPMI.MI) sale dell‘1,6%, ENI ENI.MI dell‘1,2%.

* Più trascurati gli assicurativi FONSAI FOSA.MI e UNIPOL (UNPI.MI) insieme all‘asset manager AZIMUT (AZMT.MI). Sopra la parità anche le utility TERNA (TRN.MI) e SNAM (SRG.MI).

* Fuori dall‘indice FTSE Mib, non riesce ancora fare prezzo STEFANEL (STEP.MI) in rialzo teorico del 20% circa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below