5 luglio 2010 / 15:58 / tra 7 anni

Borsa Milano in calo con banche ed energia, corre Atlantia

MILANO, 5 luglio (Reuters) - Piazza Affari inizia la settimana con il segno meno, archiviando una seduta caratterizzata da volumi sottili per via della chiusura per festività di Wall Street.

Debole sin dalle prime battute, il listino di Milano ha recuperato nel primo pomeriggio, in corrispondenza della fiammata di Atlantia. La pesantezza del settore finanziario, però, ha tarpato le ali al tentativo di risalita, facendo di Piazza Affari la borsa peggiore in Europa.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib .FTMIB ha perso l‘1,18%, l‘AllShare .FTITLMS l‘1,07% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,57%. Volumi per un controvalore di circa 1,1 miliardi di euro.

* Male le banche: il paniere europeo .SX7P è arretrato dello 0,69%. A Milano, BANCO POPOLARE BAPO.MI ha ceduto il 3,03%, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) l‘1,98%, POP MILANO PMII.MI il 2,19%, MEDIOLANUM MED.MI l‘1,47% e UNICREDIT (CRDI.MI) l‘1,48%. A tener banco ancora le ipotesi sui risultati degli stress test.

* In rosso anche gli assicurativi: lo stoxx europeo .SXIP è sceso dello 0,61%. GENERALI (GASI.MI) ha lasciato sul terreno l‘1,61% e FONDIARIA-SAI FOSA.MI l‘1,41%, ma UNIPOL (UNPI.MI) è avanzata dell‘1,31%.

* ATLANTIA (ATL.MI) ha messo a segno un progresso del 2,74%, dopo essere arrivata a guadagnare circa cinque punti percentuali. Il titolo della società autostradale è balzato in corrispondenza della sospensione di Abertis (ABE.MC) su indiscrezioni di stampa riguardanti un buyout. Contemporaneamente, da una dichiarazione di internal dealing è emerso che Sintonia, azionista di riferimento di Atlantia, fra maggio e giugno ha acquistato quasi l‘1% del capitale. Un analista che segue il settore sottolinea “la possibilità che i multipli delle società migliorino”. Un trader ritiene che “il mercato si aspetti che Abertis non ceda la quota in Atlantia”.

* In evidenza AUTOGRILL (AGL.MI) (+1,37%), che ha come azionista di riferimento (come Atlantia) la famiglia Benetton, attraverso Edizione Srl.

* Realizzate le società legate all‘energia e alle risorse di base: TENARIS (TENR.MI) è arretrata del 2,99%, SAIPEM (SPMI.MI) del 2,71% ed ENI (ENI.MI) dello 0,94%.

* FIAT FIA.MI (-1,34%) ha fatto peggio del comparto automotive .SXAP (-0,18%).

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) (-1,28%) non è riuscita a sintonizarsi sul rialzo del settore tlc .SXKP (+0,37%). TELECOM ITALIA MEDIA TCM.MI è balzata del 6,61%, con volumi straordinari: sono passati di mano oltre 22,2 milioni di pezzi, contro una media dell‘intera seduta di 4,038 milioni negli ultimi trenta giorni. Il 30 giugno scorso si è chiuso l‘aumento di capitale, alla fine del quale Telecom Italia detiene il 75,46% del capitale. Due dealer riferiscono di “voci speculative su un prossimo delisting” del gruppo a cui fa capo La7.

* PIRELLI PECI.MI (+1,01%) ha confermato il recupero di venerdì. La tedesca Continental (CONG.DE) ha annunciato l‘emissione di un bond da almeno 500 milioni di euro, citando il trend positivo del settore.

* Bene STMICROELECTRONICS (STM.MI) (+0,71%).

* Tra le small e mid cap, AS ROMA (ASR.MI) è salita del 7,17%, nella giornata che pare decisiva sull‘accordo per l‘estinzione del debito della controllante Italpetroli verso le banche, e che potrebbe portare al passaggio del club giallorosso nelle mani del creditore UniCredit.

* STEFANEL (STEP.MI) non ha mai fatto prezzo (+49,94% teorico) nel giorno dell‘inizio dell‘aumento di capitale, per il quale è stato perfezionato ieri il contratto di garanzia con le banche.

* ACEGAS-APS AEG.MI ha guadagnato il 2,53% nella giornata in cui ha acquisito, insieme ad Eni, le attività energetiche di Iris Isontina.

* PIAGGIO (PIA.MI) ha perso il 4,15%. Confindustria Ancma ha comunicato che a giugno le immatricolazioni di motocicli sono cadute del 33,4%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below