5 luglio 2010 / 09:47 / 7 anni fa

Borsa Milano in calo, peggiorano banche, bene Stm, Autogrill

MILANO, 5 luglio (Reuters) - Piazza Affari aumenta le perdite dell‘avvio appesantita dal peggioramento dei bancari in una giornata di generale debolezza per tutte le borse europee che saranno prive della guida di Wall Street chiusa oggi per festività.

Male anche i titoli energetici e telefonici in un listino che, per quanto riguarda l‘indice principale, annovera tra i pochi segni positivi alcuni industriali.

“E’ un mercato senza volumi e senza idee” dice un trader.

“C’è un generale clima di sconforto tra le sale operative, non c’è nulla di buono all‘orizzonte. Al momento quello che si vede è che questo mercato non ha forza per rimbalzare”, aggiunge.

Goldman Sachs, in uno studio sull‘equity europeo sostiene che il mercato ha già visto una forte correzione e il rallentamento della crescita è già incorporato nelle valutazioni.

Tuttavia nel breve termine gli analisti della banca d‘affari si aspettano “un mercato laterale finché le tensioni sulla crescita restano al centro dell‘attenzione, ma nell‘arco dei 6-12 mesi i rendimenti dovrebbero essere buoni, grazie alle valutazioni convenienti e a risultati solidi”.

Attorno alle 11,30 il FTSE Mib .FTMIB cede l‘1%, l‘Allshare .FTITLMS lo 0,95% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,75%. Volumi scari, poco meno di mezzo miliardo di euro.

* Bancari sotto pressione in attesa della pubblicazione degli stress test. Tra i peggiori oggi BANCO POPOLARE BAPO.MI, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) e POP MILANO PMII.MI con perdite attorno al 2% circa.

“Non ci sono tensioni specifiche, ma nel dubbio sugli esiti dei test si preferisce vendere”, commenta un trader. * Nell‘energia e risorse di base prese di beneficio su TENARIS (TENR.MI) che cede il 2% in un settore europeo negativo dopo gli acquisti di venerdì. Debolezza diffusa sui petroliferi con ENI (ENI.MI) in calo dell‘1% e sul settore delle costruzioni che vede IMPREGILO IPGI.MI negativa per l‘1,5%.

* Tra i pochi titoli positivi prova a rimbalzare AUTOGRILL (AGL.MI) a +1,27%. In linea, rialzi anche per PIRELLI PECI.MI e STM (STM.MI) a +1,3%. ANSALDO (STS.MI) annulla gli iniziali guadagni nel giorno di avvio della prima tranche dell‘aumento di capitale gratuito.

* I maggiori spunti positivi arrivano dai titoli a minore capitalizzazione: AS ROMA (ASR.MI) balza di oltre 5% nella giornata che pare decisiva sull‘accordo per l‘estinzione del debito della controllante Italpetroli verso le banche, e che portrebbe portare al passaggio del club giallorosso nelle mani del creditore Unicredit che poi procederebbe alla vendita.

Corrono TELECOM ITALIA MEDIA TCM.MI e YOOX YOOX.MI, rispettivamente del 6% e del 5%. In asta di volatilità con un +50% teorico STEFANEL (STEP.MI) nel giorno dell‘inizio dell‘aumento di capitale per il quale è stato perfezionato ieri il contratto di garanzia con le banche.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below