1 luglio 2010 / 11:16 / 7 anni fa

Borsa Milano recupera parte delle perdite su scia asta Bce

MILANO, 1 luglio (Reuters) - A metà giornata Piazza Affari recupera gran parte delle perdite registrate in mattinata, sulla scia del risultato dell‘operazione di finanziamento a sei giorni della Bce.

“Il risultato abbastanza buono dell‘operazione della Bce di oggi, che si somma a quello dell‘asta più importante di ieri, ha mostrato che la situazione dei prestiti interbancari è migliore delle attese e ha quindi dato sollievo ai mercati” spiega un trader, sottolineando che inoltre gli investitori hanno attenuato la posizione ribassista in attesa dei dati americani del pomeriggio.

L‘impostazione negativa delle borse, aggiunge l‘operatore, questa mattina è stata dettata dai dati del Pmi cinese e dal rischio di downgrade della Spagna.

Recuperano in particolare i bancari.

Intorno alle 13,00 il FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,66%, l‘Allshare .FTITLMS lo 0,65% e il Mid Cap .FTITMC lo 0,27%. Volumi per un controvalore di circa un miliardo di euro.

I futures sugli indici di Wall Street sono in lieve calo.

* I titoli bancari attenuano le perdite e sovraperformano rispetto allo stoxx europeo .SX7P (-1,3%). POPOLARE MILANO PMII.MI è passata in positivo e guadagna lo 0,66%, seguita a breve da UBI BANCA (UBI.MI), BANCO POPOLARE BAPO.MI è piatto. Gli altri istituti del paniere principale restano negativi: in particolare INTESA (ISP.MI) cede lo 0,46% e UNICREDIT (CRDI.MI) lo 0,9%.

* Si mantengono nella parte bassa del listino i cementieri. ITALCEMENTI ITAI.MI cede il 2,2%, sopra i minimi: un trader cita il taglio di rating e target price da parte di una banca Usa. Scende anche BUZZI UNICEM (BZU.MI) (-1,1%).

* In deciso calo UNIPOL (UNPI.MI), che cede oltre il 3%. Deutsche Bank ha ridotto il target price.

* MEDIASET (MS.MI) perde il 2,8%, peggiorando rispetto alla mattina. Un trader cita la rottura del supporto a 4,6 euro.

* I maggiori guadagni sul Ftse Mib li registra SNAM RETE GAS (SRG.MI) (+1,4%), aiutata dall‘upgrade di Morgan Stanley e dal fatto che è un titolo difensivo, spiega un trader.

* Debutto da dimenticare per TESMEC (TES.MI) che torna ai quasi ai minimi della mattina cedendo oltre il 13% a 0,6080.

* Buon esordio invece per IREN (IREE.MI), la società nata dalla fusione tra Enia e Iride, che guadagna oltre il 2%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below