29 giugno 2010 / 11:19 / 7 anni fa

BORSA MILANO mantiene perdite, Intesa e Pop Milano cedono il 4%

MILANO, 29 giugno (Reuters) - Piazza Affari mantiene le perdite poco sotto il 3%, zavorrata dal settore bancario e in particolare da Intesa Sanpaolo.

In tutta Europa i titoli degli istituti di credito sono in deciso calo, in vista della scadenza giovedì del finanziamento a un anno per 442 miliardi messo a disposizione delle banche della zona euro da parte della Bce. “Gli investitori temono un calo drastico della liquidità” spiega una trader.

Un altro trader sottolinea motivazioni più tecniche. “Tutti erano convinti che il semestre si sarebbe concluso in gran denaro, ma dopo la chiusura debole di Wall Street e la chiusura negativa delle borse asiatiche, il mercato ha intrapreso la via del ribasso” spiega, sottolineando come di fatto non ci siano ragioni forti alla base di questo movimento.

Il mercato azionario italiano sottoperforma l‘indice di riferimento europeo FTSEurofirst .FTEU3.

Intorno alle 13,05 il FTSE Mib .FTMIB cede il 2,79%, l‘Allshare .FTITLMS il 2,67% e il Mid Cap .FTITMC l‘1,8%. Volumi per un controvalore di 1,2 miliardi di euro.

I futures sugli indici americani suggeriscono un‘apertura al ribasso.

* I titoli bancari sono in deciso calo e vanno peggio del resto d‘Europa .SX7P, dove lo stoxx indica -2,33%. INTESA SANPAOLO (ISP.MI), che risente anche del downgrade di Credit Suisse a “neutral” da “outperform”, è il peggior titolo del paniere principale (-3,88%). Segue a breve distanza POPOLARE MILANO PMII.MI: per Ubs presenta una “forte valutazione” ma manca di “catalizzatori nel breve termine”. Gli altri istituti si muovono intorno al -3%, con l‘eccezione di BANCO POPOLARE BAPO.MI a -2,2%.

* Persiste la debolezzza di ENI (ENI.MI). Il greggio oggi è arrivato a perdere due dollari.

* Limitano il ribasso entro l‘1% solo CAMPARI (CPRI.MI) e TERNA (TRN.MI). * SAIPEM (SPMI.MI) cede il 3,5%. Ieri la società ha reso noto che il 24 giugno si è sviluppato in un incendio sul mezzo di performazione Scarabeo 8 in costruzione a Palermo. Un rapporto di Kepler sottolinea come il mezzo dovesse essere terminato entro luglio per poi essere utilizzato da settembre, sottolineando il costo che ulteriori ritardi potrebbero comportare.

* Nella parte bassa del listino ci sono anche FIAT FIA.MI e BUZZI UNICEM (BZU.MI). Entrambi i titoli ieri avevano registrato un buon rialzo.

* Tra i titoli a minore capitalizzazione continua la corsa di ieri MARCOLIN (MCL.MI) (+2,9%). Amplia invece le perdite MOLECULAR MED (MLMD.MI), in ribasso di oltre il 9%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below