25 giugno 2010 / 09:21 / 7 anni fa

Borsa Milano nervosa, in calo con energia, auto, bene banche

MILANO, 25 giugno (Reuters) - A Piazza Affari predomina la volatilità e il nervosismo sui mercati appesantisce gli indici di borsa che perdono terreno per la quarta seduta consecutiva.

I segnali di rasserenamento sul fronte bancario non riescono a contrastare l‘incertezza generale sui mercati generata dalle indicazioni contrastanti dal fronte aziendale e macro.

“Il livello di incertezza resta sempre molto alto. Dalle aziende, a livello europeo, arrivano segnali incoraggianti, ad esempio sul lato della produzione per fronteggiare la ripresa della domanda, ma i dati macro non sono certo esaltanti”, commenta un‘operatrice.

“C’è molta cautela nel tentare di giocare in borsa dei temi specifici. I mercati sono reduci da un minimo di recupero che ora stanno perdendo”, aggiunge.

Poco dopo le 11,00 l‘indice FTSE Mib .FTMIB è in calo dello 0,25%, l‘AllShare .FTITLMS dello 0,2%, mentre l‘indice delle Mid Cap .FTITMC viaggia a +0,11%. Volumi per 1,7 miliardi di euro.

* Il paniere principale è appesantito dai cali negli energetici, petroliferi e auto. Nell‘energia ENEL (ENEI.MI) perde oltre il 2%, e SNAM (SRG.MI) l‘1,6%. In un contesto europeo in sofferenza oggi sia sulle utility che sui petroliferi, ENI (ENI.MI) cede lo 0,8% anche sulla scia del ritracciamento del greggio.

* FIAT FIA.MI pesante a -2,3% ancora sulle incertezze attorno allo stabilimento di Pomigliano.

* Migliore il clima sulle banche: BANCO POPOLARE BAPO.MI avanza dell‘1,7%, e UBI (UBI.MI) dell‘1,5%. UNICREDIT (CRDI.MI), all‘indomani della notizia sull‘ingresso del nuovo socio arabo, sale dell‘1%. Stesso andamento per INTESA SANPAOLO (ISP.MI) e MPS (BMPS.MI).

“C’è un rasserenamento sulle banche ma continuerei a suggerire cautela”, osserva un trader.

* Sempre sul comparto dei finanziari, si comportano bene FONSAI FOSA.MI (+0,6%) e la controllata MILANO ASSICURAZIONI ADMI.MI (+1,3%). In un‘intervista al settimanale Il Mondo, l‘AD del gruppo assicurativo Fausto Marchionni afferma che le società non sono in vendita e che non sono in programma operazioni sul capitale delle due società.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below